0 Shares 20 Views
00:00:00
18 Dec

Vacanze rovinate agosto 2012, ecco come muoversi per chiedere risarcimento

dgmag - 14 agosto 2012
14 agosto 2012
20 Views

Come ogni anno il Movimento Consumatori ha diffuso la Carta del Turista grazie alla quale chi ha avuto, o avrà, le vacanze rovinate per l'estate 2012 potrà segnalarlo all'associazione che provvederà poi ad inoltrare le apposite denunce del caso.

La Carta si divide in mini-guide che aiutano il viaggiatore a capire meglio quali sono i suoi doveri e soprattutto i suoi diritti quando viaggia e che soprattutto aiutano ad inoltrare le apposite lamentele a chi di dovere.

Ogni guida si salva scaricandola dopo aver inserito i propri dati personali e contiene tutta una serie di informazioni utili per tutti i tipi di trasporto e/o vacanza rovinata: c'è il vademecum sui viaggi in treno, quello sui viaggi in aereo e man mano il Movimento Consumatori ne aggiungerà altri per completare l'intero manuale.

E proprio in vista della fine delle vacanze estive arriva una novità che riguarda le cause intentate per vacanza rovinata: la sentenza della Cassazione dell'11 maggio 2012 n. 7256 ha stabilito che basta dimostrare l'inadempimento del tour operator agli impegni assunti nel pacchetto venduto per poter richiedere il risarcimento del danno morale ma i rappresentanti delle industrie turistiche hanno deciso di rendere la vita difficile ai turisti, anche qualora danneggiati.

Infatti i rappresentanti legali sottolineano come il danno vada valutato e dunque risarcito solo in relazione alla sua importanza ai fini della vacanza, a quanto tempo ha fatto perdere al viaggiatore e a quanto ha contribuito a rovinare del tutto le ferie; lo scopo è secondo gli avvocati dei tour operator di evitare che i giudici emettano sentenze che prevedono risarcimenti eccessivi a fronte della protesta.

Proprio in relazione al danno da vacanza rovinata, l'Unione Europea sta stilando una direttiva che sostituirà la n. 314 del 1990 che è stata quella già messa in discussione dalla sentenza di cui sopra e da altre sentenze che permetterà ai cittadini di essere maggiormente tutelati specialmente per quel che riguarda i pacchetti vacanze acquistati online e non solo.

Attualmente le richieste di risarcimento danni più ingenti arrivano da coloro che hanno prenotato pacchetti vacanze per agosto 2012 in villaggi e strutture e che non sono stati soddisfatti dalla distanza rispetto al mare, dalla sistemazione, dai pasti e in generale dal trattamento ricevuto e che differisce molto dal catalogo.

Loading...

Vi consigliamo anche