Viaggio in Colombia a Cartagena

Cartagena è una bellissima città colombiana, affacciata sul mar dei Caraibi, che con il suo castello, le sue case colorate con i balconi fioriti di piante tropicali e le sue piazze, unisce la dolcezza caraibica con l’eredità spagnola. Infatti fu costruita intorno al 1500 proprio dagli spagnoli che lasciarono una forte traccia soprattutto nel centro storico, dichiarato patrimonio dell’Unesco.

La città vecchia è circondata da mura e si entra dalla Puerta del Reloj.

Qui ci sono molte cose da vedere: a partire dai monumenti ed edifici storici come il palazzo dell’Inqusizione (forse l’esempio più evidente della mescolanza tra la cultura caraibica e quella ispanica), a plaza Santo Domingo, uno dei luoghi di ritrovo più belli di Cartagena, fino ad arrivare al labirinto di vicoli del quartiere las Bovedas, a nord della città antica, dove ci sono deliziose case in stile coloniale, oggi diventate negozi di artigianato.

Mentre il castello di San Felipe de Barajas sorge tra la città dentro le mura e il quartiere di Bocagrande, dove ci sono le spiagge cittadine e la maggior parte degli alberghi.

Il modo migliore per visitare tutti questi luoghi è a piedi ma si può usare anche la Chiva, un autobus di legno colorato che consente di girare Cartagena in lungo e in largo senza stancarsi.

Ovviamente in questo viaggio non può mancare una giornata di relax al sole, visto che siamo ai piedi del mar dei Caraibi; le spiagge di Cartagena non sono il massimo dello splendore e il colore dell’acqua non è esttamente cristallino quindi conviene spingersi un po’ fuori verso l’arcipelago del Rosario, dove invece l’acqua è limpida e si possono fare immersioni per ammirare la barriera corallina.

 

Ci raccomandiamo di assaggiare la cucina locale che offre pesce, frutti di mare, riso con il succo di cocco e le patacones, delle fettine di banana fritte; da bere bisogna assolutamente provare la Kola Roman, una gazzosa tipica dei Caraibi, nata proprio qui a Cartagena.