Viaggio in Tasmania

La Tasmania è uno straordinario stato insulare dell’Australia, scoperto dal navigatore francese Abel Tasman nel 1642, da cui ha preso il nome.

La capitale Hobart è raggiungibile da Sydney e da Melbourne, dalla quale dista pochi chilometri ed è separata dallo Stretto di Bass.

Hobart è la seconda città più antica dell’Australia, infatti è graziosa, con le case in stile georgiano ed è perfetta per cominciare il vostro viaggio.

La Tasmania è il più piccolo dei sei stati australiani ed è sicuramente diversa dalle spiagge alla moda di Bondy Beach e di Manly, situate sulla costa orientale dell’Australia, ma ha una forte personalità e una natura incontaminata.

Foreste pluviali, coste disegnate dalla marea, montagne, steppe e terre adatte al vino. Da vedere il parco nazionale di Mont Field, uno dei diciannove dell’isola, dove ci sono giganteschi e millenari eucalipti e gli "orizzonti", alberi che si rifiutano di crescare in verticale e che spezzano le linee di questa architettura verde.

Anche le Cradle Mountain offrono una paesaggio fantastico: qui la vegetazione cresce in un clima quasi scozzese, con freddo e pioggia.

 

Mentre gli altopiani del centro della Tasmania hanno un paesaggio del tutto diverso, più spoglio, con grandi distese di sterpaglia.

A Taranna invece, sulla penisola di Tasman, a una decina di ore dalla capitale, c’è il centro per la protezione dei famosi diavoli della Tasmania, piccoli marsupiali carnivori; sempre sulla stessa penisola, da non perdere l’ex colonia penale inglese di Port Arthur, nascosta nella baia di Mason.

Oggi il penitenziario non c’è più, rimangono i resti che attirano molti appassionati di storia. La Tasmania è una terra incontaminata che sta diventato sempre più una meta perfetta per chi ama  fare viaggi alla scoperta della natura e del mare.