0 Shares 8 Views
00:00:00
15 Dec

Viaggio in Turchia, Paese dai mille volti

dgmag - 14 ottobre 2009
14 ottobre 2009
8 Views

La Turchia è uno di quei Paesi al mondo che racchiude al suo interno una grande varietà di paesaggi e di culture: natura intatta, un interessante patrimonio archeologico e una delle realtà più importanti del panorama nazionale ed internazionale di incentive e meetings.

Negli ultimi anni ha avuto un grande successo nel settore turistico perchè le sue spiagge sono conosciute e molto frequentate dai turisti che qui trovano un ottimo rapporto qualità prezzo. Mare limpido, fondali incontaminati, spiagge bellissime circondate da uliveti, boschi di pini e villaggi di pescatori, sono il biglietto da visita della costa turca.

Nel mese di agosto 2009 ha ospitato 3.760.372 turisti, di cui 104.315 italiani. Le città maggiormente visitate da gennaio ad agosto 2009 sono state Antalya che ha ottenuto il primo posto con il 31,45 % (5.880.145), Istanbul il secondo con il 26,37 % (4.929.081) e Mugla che si è confermata al terzo posto con il 10,94 % (2.045.330).

Un luogo perfetto per vacanze da favola è la Cappadocia, divenuta una delle mete più ambite, riceve i visitatori in caratteristici hotel di lusso ricavati nella roccia. È un paesaggio fatto di guglie e di grotte, che prende coloriture avorio, rosa, grigio, giallo e bianco. La regione offre importanti testimonianze d’arte rupestre d’epoca bizantina. Si visitano abitazioni, chiese ed intere città scavate nella roccia.

A cavallo delle acque blu del Bosforo che separa l’Europa dall’Asia sorge Istanbul, che emana un fascino sottile ed enigmatico con il suo profilo costellato da antichi minareti, profumati bazar, sontuosi palazzi e magnifiche moschee.

Designata Capitale Europea della Cultura 2010 sta oggi vivendo un momento di significativa trasformazione, sprigionando un’enorme energia creativa.

Nuovi fermenti artistici, culturali, architettonici, infatti, vibrano in questa città magica, che fonde insieme due anime, unendo la ricchezza dell’oriente al dinamismo dell’occidente.

Loading...

Vi consigliamo anche