0 Shares 10 Views
00:00:00
14 Dec

Vulcano erutta in Islanda, voli a rischio in Europa?

23 maggio 2011
10 Views

Dopo il vulcano Eyjafjallajoekull che lo scorso anno aveva paralizzato il traffico aereo di mezza Europa, a far paura è stavolta il vulcano Grimsvotn, sempre situato in Islanda, che ha iniziato ad eruttare imponendo la chiusura dello spazio aereo compreso entro le 120 miglia nautiche (220 chilometri) dallo stesso.

Il vulcano non smette di eruttare da un paio di giorni e se continuerà così la nube potrebbe raggiungere la Scozia, Gran Bretagna, la Francia occidentale e il nord della Spagna entro giovedì o al massimo venerdì prossimo.

Per ora però non è previsto nessun allarme e secondo l’Enac la situazione in Italia è tranquilla, non si prevedono ripercussioni sui voli e tutto è regolare: ovviamente non si sa se e per quanto questa situazione rimarrà così come è adesso dal momento che anche lo scorso anno, quando ad eruttare fu l’Eyjafjallajoekull, per i primi giorni non venne diramato nessun allarme ma una volta che la situazione divenne ingestibile si iniziò a chiudere del tutto lo spazio aereo europeo.

Il vulcano ha eruttato all’improvviso dopo 7 anni di silenzio e a destare preoccupazione è soprattutto la bassa pressione che porta i venti ad essere meno incisivi e dunque a non riuscire a disperdere nell’aria le ceneri provocate dal vulcano.

Loading...

Vi consigliamo anche