0 Shares 26 Views
00:00:00
16 Dec

‘Chick Pulp’, la macchina macina galline (VIDEO)

Gianfranco Mingione - 5 maggio 2014
Gianfranco Mingione
5 maggio 2014
26 Views
chick pulp

‘Chick Pulp‘, il macina galline. Oggi, alla gallina, non viene più tirato il collo. L’ultima invenzione della tecnica riguarda un nuovo macchinario, ad onor del vero inventato non oggi ma già da qualche anno, di cui tanto si parla  in queste ore sul web. Si chiama ‘Chick Pulp’ ed è stato creato da un’azienda finlandese del gruppo Österberg, la Petsmo. E’ in grado di trasformare ben 5000 galline in carne macinata in soli 60 minuti.

Nella pagina web dedicata al macchinario ‘macina galline’ si legge: “con il suo sistema a ciclo chiuso uccide gli animali senza stress e produce la poltiglia che può essere usata per l’alimentazione e l’industria del cibo per gli animali da compagnia e per gli impianti di produzione di biogas. Anche moltitudini di polli infetti possono essere smaltiti in modo molto efficiente ed estremamente sicuro direttamente in azienda” (Fonte: www.petsmoproducts.fi). Le galline entrano vive, con tanto di ali e testa sul collo, per uscire pochi secondi dopo sotto forma di carne macinata.

Nel mondo del web e dei social network sono ormai innumerevoli i video, postati da attivisti di quella o questa associazione in difesa degli animali che s’introducono nelle aziende agricole, per mostrare poi al grande pubblico come la carne viene allevata e macellata.

I vegetariani, e ancor più i vegani, si scagliano contro coloro che mangiano carne e questi ultimi contro i primi. Una catena di accuse che proseguirà sicuramente per tanto altro tempo. L’industria agroalimentare moderna, con i suoi ritmi e le e sue operazioni su larga scala, troppo spesso alimenta gli animali con mangimi alquanto discutibili, con evidenti ricadute sulla salute umana. E allora come difendersi da tutto questo? Preferendo il rapporto diretto con chi vende gli alimenti, leggendo le etichette sulla provenienza e il tipo di allevamento.

Perché, ad esempio, c’è una gran differenza tra uova di gallina allevate in batteria, con luci h 24 puntate contro, affinché la sensazione del giorno non finisca mai e uova di galline cresciute e allevate all’aria aperta o in spazi coperti e non in gabbia, alimentate con mangimi salutari sia per loro che per il consumatore. Più l’etichetta di ciò che compriamo è lunga, più la preoccupazione dovrebbe essere alta. La parola d’ordine è: attenzione!

Chissà se tutte le polemiche scaturite dalla nascita di Chick Pulp, il macina galline, riusciranno a compromettere la promozione di questo anomalo marchingegno.

 

Loading...

Vi consigliamo anche