0 Shares 15 Views
00:00:00
16 Dec

Candy Crush ‘blinda’ la parola ‘caramella’

LaRedazione - 27 gennaio 2014
LaRedazione
27 gennaio 2014
15 Views
Candy Crush 'blinda' la parola 'caramella'

Gli sviluppatori di Candy Crush Saga sono riusciti ad ottenere dopo un anno di trattative con l’ufficio dei brevetti statunitense la paternità del termine Candy, ricevendo il copyright della parola e di conseguenza i diritti d’utilizzo.

La King.com, società produttrice del gioco creata dall’italiano Riccardo Zacconi, potrà far valere la proprietà della parola Candy, caramella, nei settori dell’intrattenimento, nei servizi educativi e nell’abbigliamento. Uno dei settori commerciali più colpito dall’acquisto del termine Candy da parte della King.com è quello delle applicazioni mobili: i legali della società di Riccardo Zacconi hanno già inviato le prime richieste per la cancellazione dall’App Store o dal Google Play Store di tutte le app che contengono nel loro titolo la parola Candy.

Le applicazioni concorrenti per evitare di ricevere multe riguardanti la violazione di copyright dovranno riuscire a spiegare che le loro app non violano il marchio Candy, ma la prassi risulta difficile per quasi la totalità delle app presenti sui vari Store.

Questa concessione dei diritti di utilizzo del termine Candy da parte dell’ufficio dei brevetti statunitensi ha quindi stravolto molti sviluppatori di app e di giochi, che adesso protestano contro il governo USA, reo di non avere tutelato un termine molto generico e utilizzato comunemente come la parola Candy.

Ovviamente sui vari Store sono presenti tantissime app che hanno utilizzato il termine Candy solo in seguito al successo riscontrato da Candy Crush Saga, ma ora la King.com può agire legalmente e far rimuovere queste app in quanto è in possesso dei diritti di utilizzo del termine. L’applicazione che è stata rilasciata appena un anno e mezzo fa ha riscontrato un successo enorme, tanto che si è parlato di vera e propria dipendenza, con più di 500 milioni di utenti attivi e 150 miliardi di partite, motivo che ha spinto la King.com a blindare la parola Candy.

 

 

Loading...

Vi consigliamo anche