0 Shares 14 Views
00:00:00
11 Dec

Candy Crush guarda a Wall Street

LaRedazione
20 febbraio 2014
14 Views
Candy Crush guarda a Wall Street

Candy Crush a Wall Street? E’ quanto potrebbe accadere tra poco, dopo che la società britannica King Digital Entertainment produttrice del gioco Candy Crush Saga, ha richiesto alla Consob americana per poter essere quotata alla borsa di New York.

Una decisione che ha suscitato grande scalpore nel mondo finanziario visto che il suo valore al collocamento potrebbe partire da 500 milioni di dollari. Candy Crush Saga è il gioco attualmente più scaricato sugli smartphone, e sono veramente pochi gli utenti che non hanno provato almeno una volta il gioco che allinea e poi fa esplodere le tre caramelle.

La King Digital Entertainment è nata nel 2002 su iniziativa di un gruppo di soci tra i quali spicca anche l’italiano Riccardo Zacconi, che detiene il 10,2% delle azioni. Il suo successo è cresciuto nel corso degli anni grazi ai videogiochi che possono essere scaricati sia con gli iPhone di Apple, che con gli smartphone che possiedono il sistema operativo di Google, Android.

Certo dai numeri dei bilanci si nota che il 75% dei ricavi della King è dovuto al solo Candy Crush Saga, e questo potrebbe essere un segnale di possibile pericolo per gli investitori, ma nelle analisi di mercato pesano sicuramente anche altri dati ed uno dei più significativi è l’aumento dell’utile societario che nello scorso anno è stato di 567,6 milioni di dollari, surclassando il risultato del 2012, quando l’utile si fermò a quota 7,8 milioni di dollari. Nello stesso periodo si è registrato anche il vertiginoso aumento del fatturato, che da 164,4 milioni è arrivato a 1,88 miliardi di dollari.

Proprio basandosi su questi dati, alcuni analisti statunitensi hanno ipotizzato un immediato successo in borsa per la King, con una capitalizzazione che potrebbe situarsi tra i 5 ed i 7 miliardi di dollari. Nello stesso tempo la King, ha provveduto ad elevare i livelli di gioco introducendo delle novità che mantengano alto l’interesse degli utenti, in modo da non creare disaffezione. La società londinese ha anche provveduto a nominate gli advisor per lo sbarco alla borsa newyorchese, che saranno tre, Meerrill Lynch, Credit Suisse e Jp Morgan Chase.

Anche una rivale storica della King, Zynga, si è quotata a Wall Street nel 2011, ottenendo un rapido successo, ma successivamente ha visto il valore del suo titolo scendere fino al 50% a causa dello scetticismo che si è manifestato tra gli investitori. Il suo valore odierno alla borsa di New York è di 4 miliardi di dollari.

La King Digital Entertainment si augura che l’avvento di Candy Crush a Wall Street sia accompagnato da un successo duraturo e sopratutto che la borsa di New York porti nuova linfa alla King.

Vi consigliamo anche