E’ finalmente uscito Mario Kart 8 e Wii U sorpassa PS4!

Strepitoso successo in Giappone del bundle Mario Kart 8 + Wii U che fa segnare un picco di vendite considerevole

Dopo lunghi mesi di attesa è uscito finalmente Mario Kart 8, ultima fatica del team Nintendo e commercializzato in Italia il 30 maggio. Già disponibile anche in Italia il bundle (la console venduta assieme alla copia digitale da scaricare del gioco) Mario Kart8 e Wii U che ha fatto segnare delle vendite strepitose in Giappone durante la scorsa settimana al punto che nella classifica settimanale, Wii U si è posizionato sopra PS4.

Squadra che vince non si cambia. Mario Kart 8 non può essere considerato l’evoluzione della specie ma il diretto successero della dinastia Mario Kart. Tutto ciò che c’era di buono nel precedente Mario Kart Wii è stato migliorato fino alla perfezione. 32 tracciati ( 16 completamente nuovi e 16 ripresi dagli antichi fasti del passato) e una tonnellata di piloti tratti dalle molte saghe di Mario (troverete anche i “figliastri” di Bowser), rendono appieno la quantità massiccia di contenuti all’interno del gioco dove sarà possibile, questa volta, non solo scegliere il tipo di kart con cui gareggiare ma, arrivato a livelli avanzati del gioco, sarà possibile sbloccare dei pezzi e modificare il proprio veicolo.

La tradizione che significa rivoluzione. Oltre alla mole gigantesca di contenuti, Mario Kart sembra offrire ai fan della serie una ricetta abbastanza conosciuta. Ma cosa c’è di veramente diverso rispetto agli altri capitoli della saga? L’antigravità è ciò che ha reso questo Mario Kart un grosso passo in avanti rispetto ai predecessori. Sarà possibile esplorare intere sezioni di tracciato a testa in giù. All’occorrenza, infatti, le ruote del kart scompariranno per lasciare spazio a dei dischi di metallo antigravitazionali (chi si ricorda l’overboard di Ritono al Futuro?) che permetteranno al giocatore di arrampicarsi dappertutto alla ricerca di passaggi segreti e di scorciatoie del tracciato apparentemente non visibili. I powerup del gioco sono stati sensibilmente migliorati e aumentati di numero: in questa edizione potrete trovare il fiore boomerang già presente in Super Mario 3D World, la pianta piranha che mangia tutto ciò che trova in pista, il potenziamento otto matto che dà diritto a otto altri potenziamenti tutti insieme e il nuovissimo clacson (utile soprattutto nelle prime posizioni) che ci permette di respingere per qualche secondo qualunque attacco. L’unico neo del gioco è forse il comparto online, non all’altezza di altri servizi matchmaking attuali. Sarà possibile giocare online sì, ma sarà vietata qualunque comunicazione vocale e scritta con gli altri piloti. Questa scelta, giustificata dalla grande N come una sorta di schermo protettivo per gli utenti più giovani, è sembrata una scelta fin troppo cauta.

Mario Kart 8, il migliore sulla piazza. L’attesa (quattro anni) ne è valsa la pena. Mario Kart 8 è un party game veloce, immediato, divertente ma allo stesso tempo molto profondo che sa come far divertire, sopratutto in compagnia. La sua immediatezza ai comandi è la formula vincente con la quale Nintendo, da oltre vent’anni, riesce ad attestarsi a livelli altissimi, facendo sudare tutte le altre software house. In definitiva, forse Mario Kart 8 è quel gioco che finalmente può giustificare l’acquisto di una Wii U, senza rimpianti di alcun tipo. A giustificazione di ciò, le vendite giapponesi di Wii U(dove tra le console domestiche regna incontrastata PS4) che sono schizzate in alto nella settimana di uscita proprio di Mario Kart 8. Sarà stato un caso?