Gamesweek 2014: il riepilogo della fiera e i videogiochi presentati!

La più grande fiera europea ha chiuso i battenti proprio ieri, dopo una settimana passata all'insegna delle novità e delle presentazioni di nuovi videogame

Situata a Colonia, la Gamesweek 2014 si è saputa ritagliare negli ultimi dieci anni il primato tra le fiere di videogiochi europee.

Di poco inferiore all’E3 ‘losangelino‘, la Gamesweek ha portato in conferenza mostri sacri tra le software house mondiali, come Microsoft, Sony e EA. Assenti alcuni grandi nomi illustri, come Nintendo e Ubisoft, le novità, nonostante tutto, non sono di certo mancate. Andiamo a fare un rapido riepilogo.

Per quello che riguarda Microsoft, le novità sono state parecchie e sostanziose. La prima, ma forse la più scontata, è l’arrivo in bundle con Sunset Overdrive di una nuova Xbox One in colorazione bianca. Questa White Edition sarà venduta al momento del lancio del videogioco Sunset Overdrive. Altre succosa novità, che ha fatto storcere il naso non a pochi, è stato l’annuncio in esclusiva Xbox One per il nuovo Rise of the Tomb Raider,279447-E31 che vedrà la prosperosa archeologa alle prese con una nuova avventura. Annunciato nebulosamente come esclusiva Microsoft (Phil Spencer non è stato molto chiaro in sede di conferenza), l’annuncio ha talmente scosso il mondo videoludico che migliaia di gamers hanno firmato una petizione per portare Lara anche su Sony.

Il risultato è stato che Microsoft si è spiegata meglio, dicendo che Rise of Tomb Rider sarà un “esclusiva temporanea” e cioè significa che, seppur con qualche mese di ritardo, lo stesso gioco approderà anche su PS4. Pace è fatta. Per quello che riguarda Microsoft, nuova presentazione per il nuovo Halo 5: Guardians e Halo: The Masterchief Collection, che sarà disponibile alla vendita tra breve.

Per quello che riguarda Sony, invece, la conferenza del colosso giapponese si è aperta segnalando la cifra record di 10 milioni di PS4 vendute nel mondo e di 30 milioni di videogiochi acquistati dagli utenti. bloodborne_game_wallpaper_jpg_0x0_q85Una bell’incipit ad effetto, insomma, che guarda di sottecchi Phil Spencer e Microsoft. Questa dichiarazione ad effetto la console war è entrata nel suo clou. Tra i giochi che hanno destato più scalpore, ricordiamo, il nuovo Silent Hills nel quale parteciperanno Guillermo del Toro, Hideo Kojima e Norman Reedus (leggete l’articolo della presentazione QUI); i nuovi video di gameplay del dark e annunciato capolavoro Bloodborne, di From Software – i creatori di Dark Souls -; la nuova proprietà intellettuale di Sony e cioè lo steampunk The Order: 1886; e la novità assoluta di Sony, l’affascinantissimo Wild, un gioco open world pensato concettualmente per riprodurre un mondo in tutti i suoi più piccoli particolari. A margine, segnaliamole nuove e più estese demo di Metal Gear Solid: The Phantom Pain e la totale assenza di Uncharted 4: A Thief’s End.

Per quello che riguarda il resto, sono state presentate copiose novità per altri giochi attesissimi. Primo tra tutti Dragon Age: Inquisition fifa15che, a detta di EA, sarà possibile finirlo in non meno di 200 ore! Sempre parlando di EA, sono state presentate le nuove copertine per FIFA 15 e fatte vedere le migliorie del nuovo capitolo: rimane invariata la struttura di gioco ma ogni giocatore, in particolare i portieri, sono stati dotati di una IA molto più avanzata rispetto ala passato. Presentato definitivamente The Sims 4, che a breve sarà disponibile nei negozi, e presentato un nuovo trailer di gameplay in versione stealth per Battlefield: Hardline, concludiamo con le novità del nuovo Assassin’s Creed: Unity, attesissimo dai fan. Sembra che questa volta Ubisoft ci abbia dato sotto, rivoluzionando il gameplay. Graficamente mostruoso, sarà possibile giocare le missioni in co-op fino ad un massimo di quattro amici in contemporanea!

La Gamescom si è conclusa e non ci ha di certo l’asciato l’amaro in bocca. Le novità ci sono state e sono state tante, ma quello che ci ha colpito di più è stato sicuramente il siparietto per presentare il nuovo Silent Hills (cliccate QUI). Sony ha dimostrato ancora una volta di saper fare marketing, e questa ne è la riprova.