Mistero Sony: 10 milioni di PS4 vendute in 9 mesi

Il colosso giapponese si è trovato di fronte a risultati sorprendenti. A parlarcene è proprio Shuhei Yoshida, capo della sezione sviluppo videogiochi Sony

A metà tra fantascienza e realtà è la notizia di cui vi parlerò fra poco, che è rimbalzata su internet in un putiferio mediatico ed in poche ore ha fatto il giro del mondo. A seguito delle dichiarazioni rilasciate da Sony stessa durante la fiera della Gamescom di Colonia, sono sorti diversi interrogativi sulla nuova console Sony. Il fulcro fondamentale è proprio il numero mostruoso di console vendute – più di 10 milioni – che hanno spaventato Sony stessa a tal punto da rilasciare una preoccupante intervista. Non ci credete? Continuate a leggere.

Nonostante la povertà di giochi, in netto anticipo rispetto alla data di uscita fissata a causa della concorrenza spietata di Microsoft, e l’assoluta mancanza di sensori rivoluzionari (pensate al nuovo Kinect di Xbox One), il 12 agosto 2014 l’azienda elettronica giapponese ha dichiarato al mondo di aver venduto oltre 10 milioni di copie vendute della propria console di nuova generazione, PS4 appunto, in meno di nove mesi.

Lo stesso magazine GameFront ha dichiarato di non aver mai assistito ad un “mai così grande successo economico della storia dell’enterteinment domestico“. Intervistato ufficialmente il 19 agosto, Shuhei Yoshida non ha saputo rispondere al motivo di tale successo commerciale al punto che lui stesso si è dichiarato “stupito e preoccupato” per il così alto numero di copie vendute. Ha aggiunto di sentirsi “un po’ nervoso perché non stiamo capendo esattamente ciò che sta accadendo“.

Ma facciamo un salto indietro, a qualche anno fa. Per capire meglio l’enormità di questi numeri è necessario, infatti, capire quanto – dal 1993 ad oggi – Playstation e relative concorrenti abbiano venduto e come si siano spartite le fette di mercato. La PS3, immessa nel mercato a novembre 2006, ci ha messo all’incirca 13 mesi per oltrepassare le 10 milioni di copie vendute (al momento si attesta a circa 75 milioni di esemplari venduti); la console più venduta della storia di Sony e cioè la Playstation 2 ce ne mise circa 14 per arrivare alla stessa cifra.

Un altro elemento su cui bisogna riflettere è la velocità con la quale si sta diffondendo la Playstation 4. Si deve considerare, infatti, che la PS4 ha venduto un milione di copie nel suo giorno di lancio.

In molti hanno provato a spiegare il dilagante successo di PS4, tra cui il sottoscritto, ed i motivi possono essere più di uno. Primo tra tutti è il prezzo, giusto compromesso tra potenza e versatilità: 399 euro rispetto a quello di Xbox One, 499 euro, e della depotenziata Wii U, ferma ancora a 299 euro. Altro motivo importante potrebbe essere la campagna di marketing. Chiunque segua un po’ l’ambito videoludico, può ricordarsi di come l’anno scorso Microsoft abbia intrapreso una serie di scelte sbagliate che hanno facilitato la diaspora di molti gamers fedeli a Xbox verso Playstation (non dimentichiamo il prezzo di lancio a dir poco folle e la politica sul kinect). Ulteriore motivo, nonostante la forte scarsità di giochi – perché, ricordiamolo, PS4 è stata fatta uscire con un sette – otto mesi di anticipo rispetto alla data fissata – può essere la fidelizzazione che Sony ha protratto nel corso degli anni partendo dal primo modello di Playstation, passando per la PS2 e PS3, fino ad arrivare alla sorella maggiore PS4, ultima arrivata. Ultimo elemento, ma non meno importante, può essere il fatto che il bacino videoludico, soprattutto quello dei gamers occasionali, si sia allargato talmente tanto da risultare ancora inesplorato.

Ma perché Yoshida è così preoccupato? Se una console non solo vende ma per di più vende benissimo, in molti non si spiegheranno la preoccupazione di Yoshida-san. Il motivo è presto detto: il direttore Sony teme una precoce saturazione del mercato, specificatamente alla sezione che riguarda quei giocatori che hanno da poco cominciato a conoscere il mercato dei videogames. La sua paura è che i giocatori più esperti, virino verso nuove piattaforme videoludiche, come, ad esempio, quella PC. Ma vi riporto per intero, qui sotto, le sue parole:

“Alcuni dei primi dati che abbiamo a disposizione sono incredibili per quanto riguarda il numero di persone che non aveva la PlayStation 3 e ha comprato la PlayStation 4. Quindi abbiamo molti nuovi clienti che stanno comprando la PlayStation: alcuni non hanno nemmeno mai comprato una console di ultime generazione, come la PS3, la Xbox 360 o la Wii. Da dove sono spuntati fuori? […] Quando vediamo grossi numeri riguardo le vendite, il nostro istinto ci spinge a essere preoccupati per le vendite future. Stiamo saturando il mercato del giocatore medio? Se vendiamo così tanto rischiamo che non ci siano più clienti a cui vendere cose in futuro. Vogliamo capire chi sono questi clienti che non consideriamo necessariamente giocatori tradizionali, chi in generale sta comprando la PS4 e cosa ci sta facendo”.

Non è solo Sony a questo punto a doversi preoccupare. Numeri alla mano, infatti, anche le altre console stanno vendendo bene e più del dovuto. Al mese di agosto, infatti, possiamo dire che Xbox One si attesta a circa 6 milioni di esemplari, mentre Wii U – la grande delusione di questa next-gen – si sta attestando a circa 5 milioni di esemplari (la maggior parte venduti in terra nipponica) nonostante sia in commercio dal 30 novembre 2012.

In pratica, e qui concludo, i videogiocatori stanno aumentando sempre di più, soprattutto a seguito delle nuove innovazioni tecnologiche che stanno diventando sempre più centrali nella vita domestica. Film, televisione, condivisione di video e social network, sono solo poche delle potenzialità che possono essere usufruite sulle console di nuova generazione, macchine di calcolo potentissime che non hanno nulla da invidiare a molti computer.

E considerando che poche persone sfruttando i PC veramente a fondo e in molti si limitano ad utilizzarli per navigare sul web, la domanda sorge spontanea e di conseguenza anche la risposta. Se posso utilizzare PS4 per fare ciò direttamente dal divano, perché non comprarla? E pensate, con PS4 ci potete pure giocare.