PS4: verrà venduta in bundle con PS Vita, ecco perché!

Presente su Amazon.fr in pre-order, il bundle è stato ufficializzato da Sony e comprenderà PS4 e Ps Vita ad un prezzo di 579 euro

Playstation 4 arriva in bundle con Playstation Vita. La prima apparizione è sul listino di Amazon France.

Sarebbe dovuta essere la notizia Sony che avrebbe chiuso e certificato una volta per tutte l’E3, ma a quanto pare quel simpaticone di Jeff Bezos non ha saputo attendere e ha acceso in anticipo i fuochi d’artificio del 4 luglio. Circolava su Amazon già da una settimana almeno, la promo del nuovo pack disponibile dal 4 luglio in poi: PS4 e PS Vita vendute nello stesso bundle a 579 euro. Errore di comunicazione, bufala colossale o svolta commerciale imminente per Sony?

Ci ha pensato Sony Europe a confermare il lancio sul mercato europeo del bundle in questione. Smentendo la presunta pazzia clinica di Bezos, Sony ha ammesso che a partire dal 4 luglio sarebbe stato rilasciato un nuovo bundle comprensivo di PS4 e PS Vita. E nella guerra fratricida di ribasso dei prezzi tra Sony e Microsoft quest’ultima, ricordo, costretta ad abbassare di 100 euro la Xbox One privandola del Kinect affinché divenisse più appetibile sul mercato, tutto ciò è sembrata una pazzia considerando che PS Vita versione Wi-Fi (quella inclusa nel bundle) la si trova tranquillamente su internet e non ad un prezzo di 159 euro, forse meno. Facendo due conti spiccioli, PS4 viene venduta a 399 euro di listino, mentre il bundle viene venduto a 579 euro. Qui i conti NON tornano. Ed allora, chi sarebbe disposto a pagare venti euro in più per avere due console che se comprate singolarmente costano meno?

Signore, signori, non c’è trucco non c’è inganno. Il motivo per cui Sony abbia “aumentato” di venti euro la sua console casalinga è presto detto: la PS Vita venduta nel bundle è il modello 2000, un nuovo modello ancora inedito in Europa e modificato rispetto a quello uscito nel 2012. Apparentemente simile, questa nuova Ps Vita è chiamata volgarmente “slim” perché leggermente meno spessa e più leggera. Uscita a settembre scorso in Giappone, sembrava non dovesse mai arrivare sui mercati europei, ma ecco qui che Sony è pronta a stupirci ancora una volta. Simile al primo modello, da esso si discosta per alcune sostanziali differenze. Andiamo a vedere quali.

Un pochino più magra ma sempre potente. Lo dico chiaro, l’hardware non è cambiato. Le modifiche che ci sono state sono dovute prettamente all’estetica, all’ergonomia e allo schermo. Più sottile e più leggera, la PS Vita 200o nel suo retro avrà un touch capacitivo molto più esteso della sua precedente. Inoltre, i due grip posizionati dietro sono più larghi e rendono la presa migliore. Le casse sono state migliorate e con esse anche l’analogico. Unica nota negativa, a mio avviso, il cambio di schermo. Si è passati, infatti, da un più che ottimo OLED  (colori meno contrastati ma neri più profondi) ad un più economico e meno ottimo LCD (colori più sparati ma meno contrastati). Dunque, la sostanza non cambia. La forza commerciale di PS Vita è sempre la stessa, anzi forse adesso è ancora maggiore, visto l’ergonomia migliorata.

Sony, perché lo hai fatto? Il motivo di vendere questo bundle è più che chiaro: in un futuro non troppo lontano PS4 integrerà al 100% PS Vita come suo controller remoto. In pratica, quello che la Wii U fa con il proprio Wii U GamePad. Inoltre, il cambio di schermo abbatterà e non poco i costi di produzione di PS Vita facendola abbassare di prezzo nell’immediato futuro. Già ora è possibile riprodurre in remoto moltissimi contenuti di PS3 e PS4 sullo schermo di PS Vita. Per alcuni giochi è addirittura possibile continuare la partita interrotta a casa e riprenderla mentre si è in giro, grazie al sistema di multy-cross che Sony ha implementato ultimamente nel suo Playstation Network. Con lo sviluppo dei nuovi giochi, sarà possibile sempre più spesso utilizzare PS Vita come controller e schermo aggiunto al tv dove viene riprodotto il gioco principale di PS4. Sarà dunque questa la mossa vincente che metterà in scacco Microsoft e Nintendo?ps vita dgmag  psvita dgag