0 Shares 14 Views
00:00:00
15 Dec

The Last of Us vince Drago d’Oro 2014

LaRedazione - 13 marzo 2014
LaRedazione
13 marzo 2014
14 Views
the last of us

Dopo gli oscar del cinema americani ecco le statuette italiane dei video game: ad aggiudicarsi l’ambito Drago d’Oro è stato il gioco prodotto dalla Naugty Dog, The Last of Us, che ha sconfitto un’ostico rivale come Gta 5, portando a casa ben quattro riconoscimenti. L’avventura in stile survival-horror oltre a diventare il ‘videogioco dell’anno‘, è stata premiata per la miglior sceneggiatura, per la miglior colonna sonora, ed è stato votato come miglior video game ‘scelto dal pubblico’.

Il trionfo del capolavoro ideato da Neil Druckmann e Bruce Straley non ha sorpreso più di tanto, infatti l’ipotesi di un suo incoronamento era già nell’aria. Che il videogioco, prodotto in esclusiva per Sony, fosse una vera e propria opera d’arte lo si era intuito già nel 2012, durante l’Electronic Entertainment Expo di Los Angeles, in cui fece man bassa di riconoscimenti collezionando cinque premi.

Sulla scia del successo di fumetti come The Walking Dead, o di film acclamati come Non è un paese per vecchi, il videogioco ripropone scenari post-apocalittici che fanno da sfondo all’entusiasmante avventura dei protagonisti Joel ed Ellie. I due cercheranno di sopravvivere ad una pandemia scoppiata vent’anni prima che ha decimato la popolazione mondiale, attraversando diverse città americane sconvolte dall’accaduto e prive di governo.

Già nel 2013, a poco meno di un mese dalla sua uscita, The Last of Us riuscì a vendere quasi tre milioni e mezzo di copie in tutto il mondo, diventando così il videogioco più venduto per Playstation 3 nel corso dell’anno. I concorrenti più acerrimi, ovvero Gran Theft Auto 5 e Bioshock Infinite non hanno retto il confronto, pur riuscendo a portare a casa tre statuette: il primo si è stato eletto come miglior gameplay e miglior gioco d’azione, mentre il secondo ha ricevuto il premio come miglior sparatutto.

Questa seconda edizione degli Awards italiani, patrocinati dall’Assessorato alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica di Roma Capitale, testimoniano l’attenzione che il nostro paese dedica al settore videoludico. A dimostrazione che anche in Italia ci sono sviluppatori con talento da vendere, ecco salire alla ribalta il titolo della milanese Forge Replay, che si aggiudica il drago d’oro come miglior videogioco indipendente Italiano, grazie al titolo ‘Joe dever’s lone wolf – blood on the snow (act 1)‘, insignito inoltre del premio come miglior game design nostrano.

Intanto, per chi non avesse mai sentito parlare del vincitore assoluto degli Oscar dei videogame, The Last of us, ecco il trailer:

 

Loading...

Vi consigliamo anche