0 Shares 14 Views
00:00:00
16 Dec

Bing si rinnova! Il motore di ricerca Microsoft cambia logo, e non solo…

LaRedazione - 18 settembre 2013
LaRedazione
18 settembre 2013
14 Views
new logo di bing

Anche se in Italia non ha mai raggiunto i numeri di Google, in America Bing, motore di ricerca con marchio Microsoft, è utilizzato da un’ottima fetta di naviganti. Data la sua fama stupisce dunque, così come accaduto per Yahoo! la notizia riguardante il cambio di look della società che, a differenza di Yahoo! però, non si limiterà alla realizzazione di un nuovo logo.

Ad ogni modo quest’ultimo diventerà più sottile, e con qualche spigolo in più, messo ben in evidenza. Anche l’aspetto cromatico è stato messo in discussione, e prima di raggiungere l’effetto desiderato, ha dichiarato Lawrence Ripsher, ovvero il capo designer della Bing User Experience, si è dovuti passare attraverso più di dieci esperimenti. Il risultato finale è stato infine un particolare tipo di arancione, che di poco si distanzia dal dorato.

Il colore scelto potrebbe far suonare un campanello o due nella mente di qualche utente Microsoft, dal momento che questo arancione in particolare è lo stesso che viene utilizzato per uno dei quadranti del simbolo classico della compagnia. Ripsher continua la sua intervista dicendo d’aver deciso fermamente di lasciarsi alle spalle l’aspetto alquanto morbido del logo ormai passato.

Come detto però il logo non è l’unica cosa ad essere cambiata. L’intero motore di ricerca infatti è stato reso compatibile al meglio con tutti i tipi di dispositivi, dai pc agli smartphone, passando ovviamente per i tablet. Una delle nuove caratteristiche inoltre è la Pagina Zero, che ha il compito di offrire agli utenti una risposta ancor prima che venga visualizzata sullo schermo la classica pagina che comprende tutti i risultati. Anche in questo caso non c’è nulla di strano se questo vi ricorda qualcos’altro, e per l’esattezza si tratta del buon vecchio “I’m feeling lucky” di casa Google. La Pagina Zero si attiva in automatico nel corso della digitazione da parte dell’utente, fornendo news, link, video e immagini.

Altra innovazione è la Pole Position, ovvero un’area ben evidenziata che racchiude al suo interno i risultati che il motore di ricerca considera essere più pertinenti con le parole inserite nella barra di ricerca. Non sempre la Pole Position verrà attivata da Bing, ma soltanto in quei casi in cui la ricerca sarà così specifica da aumentare notevolmente le percentuali di successo delle previsione del sistema. A ciò si aggiunge infine una miglior integrazione con i social network, in particolare Twitter e Facebook, le cui notifiche principali faranno capolino in un’apposita barra laterale.

Loading...

Vi consigliamo anche