0 Shares 16 Views
00:00:00
16 Dec

Google: 2,7 milioni di dollari a chi riesce a violare Chrome OS

LaRedazione - 24 gennaio 2014
LaRedazione
24 gennaio 2014
16 Views
violare Chrome OS

Google ha annunciato oggi la quarta edizione di Pwnium, la competizione a premi incentrata sul sistema operativo Chrome OS: 2,7 milioni di dollari a chi riesce a violare il browser Chrome.

Gli hacker più bravi saranno premiati con cifre a cinque zeri, per un montepremi totale di 2,71828 milioni di dollari (la scelta del numero non è casuale: si tratta della costante matematica di Eulero) se riusciranno a ‘bucare’ il programma di navigazione di Mountain View.

I premi, da un minimo di 110mila dollari a un massimo di 150mila, saranno proporzionali alla difficoltà della tecnica di hacking effettuata: la novità di questa quarta edizione del Pwnium è la presenza di premi bonus per chi scoprirà exploit particolarmente sorprendenti.
Altre novità riguardano la possibilità di scegliere tra i computer su cui effettuare l’exploit: non solo Chrome OS su architettura Intel ma anche su dispositivi con microprocessori ARM tra cui HP Chromebook 11, ARM solo Wi-Fi o Acer C270 Chromebook.

I concorrenti candidati per vincere i premi dovranno chiaramente essere in grado di mostrare l’attacco su una delle macchine sopracitate, aggiornata all’ultima versione stabile del sistema operativo di Google. Tutti i software installati di default sulle macchine Chrome OS potranno essere sfruttati come punto di partenza per l’exploit e i dati d’attacco dovranno essere forniti interamente a Google, incluse spiegazioni dettagliate sulla natura dei bug individuati e la modalità in cui sono stati sfruttati per arrivare al risultato.

Si tratta di una modalità di ricerca affascinante e stimolante, quella intrapresa e ormai consolidata da Google per scoprire le falle nel proprio sistema operativo: oltre che fornire una valida motivazione alle migliori menti informatiche per testare a fondo la sicurezza del sistema operativo Chrome (che potrebbero altrimenti violare per scopi decisamente più bellicosi che la vittoria di un premio) riesce così ad ottenere dati precisi sul dove e come agire per migliorare il proprio OS da un punto di vista differente da quello dei propri sviluppatori ma dotato delle competenze necessarie allo scopo. Può essere una conferma del successo della strategia di Google il fatto che nell’ultima edizione del contest non siano stati trovati nuovi exploit.

L’iscrizione al Pwnium4 è aperta fino al 10 marzo 2014 a tutti coloro che desiderano sfidare la sicurezza del programma di navigazione Chrome OS.

Loading...

Vi consigliamo anche