0 Shares 20 Views
00:00:00
16 Dec

Google premiata: ‘Per le notizie il web è meglio della carta’

LaRedazione - 27 settembre 2013
LaRedazione
27 settembre 2013
20 Views

Il prestigioso premio “È Giornalismo“, riconoscimento fondato nel 1995 da Indro Montanelli, Enzo Biagi e Giancarlo Aneri per l’eccellenze nel settore dell’informazione, è stato assegnato quest’anno a Hal Varian chief economist di Google e giornalista freelance.

La scelta ha del rivoluzionario ed è un riconoscimento al merito e all’importanza del quotidiano online nell’informazione dei nostri giorni.
Varian in un intervento sul tema “Newspaper Economics” ha proposto una lucida analisi del fenomeno negli Stati Uniti: la diffusione del giornale cartaceo negli Usa è in calo dal 1972, anno in cui raggiunse il suo massimo, a causa della competizione della tv e, soltanto negli ultimi anni, dell’informazione online.

Diminuiti gli introiti, per la stampa cartacea non è avvenuto lo stesso con i costi: pubblicare online consente un risparmio del 50% sui costi di stampa e distribuzione (i maggiori per un quotidiano cartaceo) e le potenzialità della condivisione offrono un accesso immediato alla notizia, che è resa anche più ricca grazie alla multimedialità del web 2.0.

Importante la potenzialità di diffondere le notizie in tempo reale: in questo senso il web è un punto d’incontro ideale tra l’immediatezza della televisione e la profondità d’analisi che contraddistingue l’informazione cartacea, mentre il valore aggiunto è l’interattività.

L’informazione sul web, grazie anche all’integrazione con strumenti come il tablet, permette di recuperare costi, lettori e appetibilità per sponsor e investitori tramite le pubblicità associate.
La pecca di questo rapporto sempre più stretto tra pubblicità contestuali e informazione fa sì che le notizie più importanti e drammatiche come guerre o catastrofi naturali non siano materiale appetibile per uno sponsor: sono infatti le visualizzazioni e i click a garantire maggiori introiti.

Questo conflitto fa sì che un giornale online debba coinvolgere attivamente i lettori e portarli a dedicare più tempo ai loro contenuti: i dati evidenziano come la lettura di quotidiani cartacei sia propria del tempo libero, quella dell’informazione online anche nell’orario di lavoro. L’altra faccia della medaglia è che l’attenzione del lettore verso il contenuto è minore sia per qualità che per quantità.

Varian ha rinunciato al premio di 15mila euro, assegnato poi dalla giuria ad Arianna Ciccone e Anna Masera: Google ha donato la stessa quantità di denaro alla scuola di giornalismo Walter Tobagi dell’Università Statale di Milano, come fondi per le borse di studio.

Loading...

Vi consigliamo anche