0 Shares 13 Views
00:00:00
17 Dec

Agcom: oggi entra in vigore il nuovo regolamento anti-pirateria online

Gianfranco Mingione - 31 marzo 2014
Gianfranco Mingione
31 marzo 2014
13 Views
agcom

Piaccia o non piaccia, diventa operativo da oggi il nuovo regolamento dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni a tutela del diritto d’autore. D’ora in avanti non solo l’autorità giudiziaria ma anche l’Agcom potrà ordinare ai fornitori di servizi, meglio noti come provider, la rimozione di contenuti illegali. Il tutto con un procedimento della durata di 35 giorni che, per il nostro Paese, rappresenta una novità visti i tempi della giustizia e della burocrazia.

Una delle priorità più rilevanti è stata individuata nel contrasto alle violazioni massive, mentre non sono stati fatti riferimenti agli utenti finali, indipendentemente dal fatto che la fruizione delle diverse opere digitali si svolga online, con file sharing o in modalità di download.

L’Autorità non agirà d’ufficio. L’Agcom ha tenuto a precisare che il procedimento si contraddistingue per il totale rispetto della norma del contraddittorio, per iniziare la quale è necessario che il titolare del diritto presenti un’istanza. In altre parole, l’Autorità non provvederà ad agire di ufficio, il che vuol dire che i provider non saranno obbligati né invitati a effettuare un’azione di controllo della Rete. I provider, i gestori dei siti e gli uploader, avranno così la possibilità di fare le loro contro-deduzioni, come è giusto che sia in uno stato di diritto quale il nostro.

Violazione accertata. Chi detiene il diritto d’autore è chiamato, in caso di violazione, a segnalare con la massima precisione il tipo di violazione, con tanto di prove. Solo così potrà partire il procedimento di notifica per i soggetti interessati. Il procedimento verrà archiviato nel momento in cui i contenuti illegali verranno rimossi e verrà fornita comunicazione del fatto al Garante. Naturalmente, ci sarà la possibilità di contestazione, che dovrà essere fornita al massimo entro i cinque giorni successivi alla data di ricezione della notifica, con tanto di prove in allegato. A quel punto, l’Agcom e il suo Organo Collegiale prenderanno una decisione e avranno la facoltà di chiedere che gli eventuali contenuti giudicati non legali vengano subito rimossi.

Il nuovo regolamento

Guarda lo spot realizzato dall’Autorità per la tutela del diritto d’autore:

(Foto: www.lastampa.it)

 

Loading...

Vi consigliamo anche