0 Shares 15 Views
00:00:00
17 Dec

Alliance for Affordable Internet: Facebook, Google e Microsoft si alleano

LaRedazione - 10 ottobre 2013
LaRedazione
10 ottobre 2013
15 Views

L’unione spesso fa la forza, e quando ad unirsi sono i più grandi colossi che operano nel mondo del web, il risultato sicuramente sarà incredibile: ottenere una sorta di taglio sul costo della rete di internet, ed aumentare la velocità di connessione alla stessa rete.

Si tratta di un obbiettivo veramente importante che i colossi del web intendono ottenere: per farlo hanno deciso di mettere da parte le loro rivalità e di collaborare, dando vita ad una proposta che prende il nome di Alliance for Affordable Internet, e che appunto ha lo scopo di velocizzare e diminuire il costo del trenta percento.

Quali sono i grandi nomi che hanno preso parte al progetto?
Tutti coloro che hanno deciso di partecipare sono nomi veramente importanti, e sicuramente la loro proposta non passerà affatto inosservata: tra di essi spiccano il social network di Facebook, i più grandi motori di ricerca Google e YahooMicrosoft, produttrice e leader del settore dei computer, i produttori di cellulari Alcatel e Ericsson, ma anche tantissimi altri nomi ancora tenuti all’oscuro sul web.

Lo scopo, come detto prima, è molto semplice: cercare di rendere molto migliore, in termini di velocità, la possibilità di navigare sul web, ma non soltanto, in quanto la velocità, sempre secondo quanto proposto, dovrebbe divenire uguale per tutti i Paesi del mondo.

Come ben noto infatti, non in tutti i Paesi mondiali la velocità della connessione nella rete è uguale: potrebbe capitare che magari in una zona la connessione risulti essere molto più lenta rispetto ad un altra, che a sua volta risulta essere più lenta rispetto ad un’altra ancora.
Il principale obbiettivo è quello di rendere pressapoco identica la velocità di connessione il tutto il mondo, cercando quindi di ridurre quello svantaggio che ancora oggi, nel 2013, è presente in termini di velocità di connessione al web.

Altro scopo è anche quello di abbattere e abbassare notevolmente i costi della rete: su questo punto comunque ci sono molti dibattiti in corso, poiché nel progetto si richiede una diminuzione del trenta percento del costo, mentre le Nazioni Unite, almeno da quanto trapela su internet, sono disposte a concedere una riduzione non superiore al cinque percento.

Un progetto quindi ambizioso, che potrebbe rivoluzionare il concetto di internet in maniera radicale: sicuramente quest’iniziativa avrà un potenziale successo maggiore rispetto altre proposte come quelle di Google sulla Rete 3G in Africa, proposta richiesta coi palloni aerostatici, visto che ad aderire alla proposta sono moltissimi, e non si tratta di un qualcosa di egoistico che riguarda solamente una compagnia.

Loading...

Vi consigliamo anche