Attentati di Mumbai, il web in aiuto delle vittime

L’attacco di Mumbai ha smosso qualcosa sul web.

Vista e considerata l’impossibilità di comunicare con le linee telefoniche normali, quasi del tutto intasate, Internet si è messa letteralmente al sevizio dei parenti e degli amici delle vittime.

Il blog Mumbai Help offre un servizio informativo per tutti coloro che non riescono a mettersi in contatto con le persone scomparse, anche perché sembra che la maggior parte di queste sono stranieri e turisti.

Anche Twitter ha deciso di diventare un punto di riferimento per coloro che hanno bisogno di aiuto e per tutti quelli che vogliono dire la loro sull’argomento. Ma non è tutto.

La tragedia ha coinvolto anche la telefonia mobile: SMS e MMS non erano mai sembrati così utili.

Infatti Yahoo Tech ci informa che il Taj Mahal Hotel ha utilizzato l’sms per contattare i parenti delle persone che alloggiavano lì.

 

In un altro albergo è stato invece registrayo parte di un attacco via MMS che la TV locale ha insisitito per mandare in onda e dare così un esempio di citizen journalism. 

La solidarietà è, grazie al web, più che mai visibile.