0 Shares 15 Views
00:00:00
18 Dec

Aziende ITC: alleanza contro i governi

LaRedazione - 11 dicembre 2013
LaRedazione
11 dicembre 2013
15 Views
aziende ITC protestano contro i governi datagate

Ancora polemica in America per quanto riguarda la condivisione dei dati sul web: dal momento che la privacy dei propri utenti è stata violata più volte, ed in maniera differente, moltissimi colossi del web hanno deciso di unirsi, ponendo da parte le loro divergenze ed i loro obiettivi personali, per combattere contro i Governi proprio per quanto accaduto nel corso dei mesi passati.

Quali sono le aziende che hanno deciso di firmare un virtuale armistizio, e di procedere unite per poter combattere questa battaglia, che pare sia solo all’inizio e che si prospetta abbastanza lunga e ricca di colpi di scena?
Le aziende principali, che hanno deciso di unirsi in protesta sono diverse: tra di esse spiccano Google, Microsoft, Facebook.

Le aziende ITC, hanno deciso, come detto prima, di allearsi in un’unica protesta, ed hanno deciso di chiedere, direttamente a Washington, che le norme per quanto riguarda la condivisione ed il controllo dei dati personali degli utenti possano essere riviste, in maniera tale che si possa evitare che la privacy degli utenti possa essere violata ancora una volta.

La lettera di protesta è stata quindi inviata a Washington, e le aziende ora attendono una risposta. Ovviamente, com’è facilmente intuibile, le aziende unite nella protesta non si arrenderanno tanto presto, dal momento che anche gli utenti hanno manifestato tutto il loro dissenso dopo aver saputo di essere spiati continuamente dai vari Governi.
Tutto questo pare quindi stia per giungere ad una svolta: alle aziende che si sono alleate, almeno per ora poco importa di ottenere altri risultati convincenti nel mondo del web, ma anzi, la priorità è proprio quella di garantire agli utenti il massimo livello di privacy mentre navigano e condividono o inviano mail.
Anni fa sarebbe stato impensabile immaginare uno scenario del genere: i maggiori colossi del web si sono finalmente uniti in protesta, in un’unica e grande protesta per poter combattere contro i Governi mondiali e per poter salvaguardare gli interessi e soprattutto la privacy delle loro migliaia di utenti.

Loading...

Vi consigliamo anche