0 Shares 12 Views
00:00:00
13 Dec

Backup account GMail, i programmi e le soluzioni migliori

19 marzo 2012
12 Views

Nonostante sia considerato sicuro, GMail è uno degli strumenti messi a disposizione da Google che ha avuto problemi in passato e per questo motivo in molti si sono lamentati dopo aver perso tutte le email contenute nella casella gratuita offerta da Mountain View; l'unico modo per evitare brutte sorprese, che a onor del vero non sono frequenti, è effettuare un backup del proprio account GMail mettendo al riparo la propria posta da qualsiasi problema.

Ma come si fa un backup del proprio account Gmail? Si utilizza un programma apposito che di fatto archivia sul computer la posta che dunque necessita di spazio sul disco per essere organizzata.

Il programma più conosciuto e utilizzato ma non professionale e soprattutto abbastanza lento è Gmail-backup che permette di creare un archivio con tutta la propria posta; più professionale e a pagamento è Gmail Keeper che però è disponibile solo per chi usa Windows e consente di effettuare il backup della propria posta elettronica in maniera più veloce e abbastanza intuitiva.

Se si utilizza un Mac allora si può fare affidamento a Backup Gmail che permette anche di definire gli orari del backup e i giorni in cui la posta deve essere archiviata; l'applicazione è disponibile sul Mac App Store a 1.59 euro.

Se invece si utilizza Linux, il sistema migliore è Fetchmail che consente di programmare il backup della propria posta elettronica su GMail a proprio piacimento.

Esiste poi la possibilità, assolutamente raccomandata se si ha molta posta da gestire, di controllare in remoto la propria casella email di fatto scaricandola utilizzando IMAP o POP con mail client rendendola dunque disponibile in locale e senza la necessità di accedere a GMail.

In tutti i casi ricordiamo che in caso di failure da parte di GMail Google non garantisce nulla e dunque se la posta elettronica va persa non si può fare nulla se non constatare che, forse, sarebbe stato meglio organizzare il backup frequentemente.

Vi consigliamo anche