0 Shares 6 Views
00:00:00
11 Dec

Blockbuster fallisce davvero per colpa di Internet?

La Redazione
22 marzo 2010
6 Views

Blockbuster è ufficialmente in crisi e rischia la chiusura e il fallimento dopo anni di splendore e ricchezza.

Il motivo è legato al fatto che ormai gli utenti preferiscono guardare i film direttamente da Internet, evitando di recarsi in negozio per noleggiare le ultime uscite.

E’ infatti Internet la causa del fallimento della catena americana per il noleggio di video e dvd: da un lato la "colpa" è della pirateria online ma dall’altro anche dei servizi di video on demand e di noleggio basati sul Web che consentono di abbonarsi mensilmente per vedere, direttamente sul proprio computer o sulla televisione, i film e i contenuti.

Nonostante Blockbuster abbia introdotto gli ordini via web e abbia tentato di sistemare strategicamente i distributori di dvd in centri commerciali e punti di forte passaggio la crisi è in agguato e il debito accumulato è di circa 1 miliardo di dollari.

Già nel 2009 la catena Blockbuster era stata inserita tra le 15 compagnie americane che non sarebbero arrivate a fine anno.

E se prima era proprio Bliockbuster a dare filo da torcere al cinema adesso per la legge del contrappasso è la stessa catena a soffrire le pene dell’inferno e a doversi arrendere alla tecnologia che, in pochi anni, ha fatto passi da gigante e contro la quale il colosso non si è saputo tutelare.

Vi consigliamo anche