BlogFest e Macchianera Awards 2008, vincono i Big

Tre giorni dedicati a Internet, ai blog, al social networking e alle nuove possibilità offerte dalla Rete; tre giorni a Riva del Garda per incontrarsi, divertirsi e premiare i migliori blogger della scena italiana.

Tutto questo è stata la BlogFest 2008, la kermesse che sotto la pioggia ha attirato persone da tutta Italia che hanno voluto confrontarsi sul Web 2.0.

Il programma, nonostante la pioggia, è stato pieno di eventi: 9 barcamp, 5 conferenze, mostre, concerti, dj set, giochi, concorsi e altro ancora.

Fra i barcamp più apprezzati, quelli incentrati sui temi della pubblicità (AdvCamp,), dell’enogastronomia (FoodCamp) e della moda (FashionCamp); anche la conferenza Frontiere della televisione: mouse contro telecomando, con ospiti Dario D’aprile (senior manager internet Fox), Selvaggia Lucarelli (conduttrice tv e blogger), Salvo Mizzi (responsabile digital service innovation Telecom Italia), Bruno Pellegrini (fondatore di TheBlogTv), Federico Rampolla (chief interaction officer GroupM), Stefano Rocco (marketing director Myspace.com), Paolo Tacconi (executive producer MSN.it) ha riscosso un grande successo.

Assegnati anche i Macchianera Blog Awards ’08: il premio per il Miglior Blog è andato a Beppe Grillo anche se il blog più premiato è stato quello di Marco Travaglio e Peter Gomez, Voglio scendere, che ha ricevuto i premi come Miglior Blog di un Vip, Miglior Blog Giornalistico, Miglior Blog di Opinione e Miglior Blog Collettivo.

Tra gli altri blog premiati, quello del quotidiano La Repubblica come Miglior Blog mobile, E io che mi pensavo come Miglior Blog Letterario, Filippo Facci come Miglior Cattivo della Blogosfera, il Disinformatico come Miglior Blog Tecnico-Divulgativo, Uccidi un grissino: salverai un tonno come Miglior Blog Rivelazione. Come blogger dell’Anno è stato invece premiato Leonardo.

Il dibattito sui premi assegnati ma soprattutto sui temi discussi nel corso della BlogFest 2008 è tutto aperto perchè i protagonisti, nonostante i grandi nomi scesi in campo, sono stati proprio quelli che ogni giorno aggiornano il proprio blog, lo fanno conoscere (o cercano di farlo), cercano e trovano amici online e rendono così Internet un luogo migliore.