0 Shares 8 Views
00:00:00
13 Dec

Diffamazione online, modella vince contro Google

20 agosto 2009
8 Views

La modella americana Liskula Cohen ha vinto una battaglia contro Google causando un precedente non da poco: la donna aveva infatti chiesto al motore di ricerca di rivelare l’identità di un blogger che la continuava ad insultare e aveva aperto un blog contro di lei.

Nell’agosto 2008 infatti Liskula Cohen era stata diffamata sul blog Skanks in New York City che aveva pubblicato foto promiscue con commenti a dir poco imbarazzanti e così la modella aveva deciso di intentare causa per scoprire l’autore delle malefatte.

Google però si era sempre rifiutato di collaborare fino a quando il giudice di Manhattan Joan Maden ha imposto a Google, che ospita il blog di Anonymous sulla piattaforma Blogger.com, di rivelare l’identità del diffamatore online e di bloccarne il sito.

"La protezione del diritto di comunicare anonimamente", ha spiegato il giudice, "deve essere bilanciata dall’esigenza di assicurare che le persone che scelgono di abusare di questo mezzo possano rispondere di una trasgressione".

Lo stesso giudice ha respinto il ricorso del blogger che sosteneva di dare spazio alle sue opinioni personali, incluse invettive e insulti, spiegando che non dovevano essere considerate come delle vere e proprie affermazioni.

La proprietaria del blog in questione è una donna, conoscente della modella e probabilmente ossessionata dalla bellezza di quest’ultima; raggiunta al telefono dopo essere stata scoperta la donna prima si è scusata di tutto, poi ha detto di non sapere di cosa si stesse parlando e alla fine ha accettato di rimuovere volontariamente il blog.

Vi consigliamo anche