0 Shares 10 Views
00:00:00
16 Dec

Domini per i siti web, dal 2010 si cambia

LaRedazione - 9 giugno 2009
LaRedazione
9 giugno 2009
10 Views

Ebbene sì, .org, .com, .net dal 2010 saranno solo un bel ricordo perché sembra che le aziende potranno sostituire le comuni estensioni con i propri nomi.

La decisione è stata presa dall’ICANN (Internet Corporation for Assigned Names and Numbers), l’organismo che assegna i nomi dei domini e che soltanto dalla fine di settembre diventerà autonomo e indipendente.

Sarà dunque la sua privatizzazione a permettere questo cambiamento dal quale molte grandi aziende trarranno beneficio.

La liberalizzazione dei domini permetterà ai grandi brand di sfruttare a pieno la capacità che i loro nomi hanno di influenzare le persone. Immaginate ad esempio quanto Fiat, Microsoft e altre potranno "giocare" con i nomi dei domini.

Il prezzo per l’assegnazione di tali nomi sarà alto e non accessibile a tutte le aziende. Quelle più piccole potranno però sfruttare la localizzazione geografica:.roma, .london, .paris tanto perr fare qualche esempio.

Il problema è che secondo un’indagine svolta per Gandi.net, la maggioranza delle compagnie non è a conoscenza di questo cambiamento. 

Siamo sicuri che non impiegheranno molto a venire a conoscenza della buona notizia. 

Loading...

Vi consigliamo anche