0 Shares 13 Views
00:00:00
16 Dec

Google Adwords fa cattiva informazione sulla salute

dgmag - 27 marzo 2009
27 marzo 2009
13 Views

Tra le ricerche che vanno per la maggiore, su Internet, ci sono tutte quelle legate alla medicina e così, per evitare che Google diventi il primo strumento cui affidarsi quando si cercano notizie relative a salute e similari, i ricercatori lanciano un monito a Mountain View.

Google, dice un gruppo di ricercatori dell’Ateneo fiorentino in un articolo pubblicato sull’ultimo numero del British Medical Journal, deve controllare meglio i collegamenti sponsorizzati e le ricerche consigliate ai suoi utenti per evitare che i cittadini possano accedere a pagine contenenti notizie sanitarie false e fuorvianti.

“La ricerca di informazioni è uno dei principali motivi che spinge gli utenti ad utilizzare Internet e le risorse sanitarie",
sostengono i firmatari dell’articolo Marco Masoni, Maria Renza Guelfi e Gian Franco Gensini, "sono tra gli argomenti più frequentemente ricercati dagli utenti”.

Google tramite AdWords permette a chi di pubblicizzare pagine web tramite link sponsorizzati accanto ai risultati delle ricerche effettuate dagli utenti; dunque proprio tramite AdWords gli interessati possono decidere quali parole chiave inserite genereranno i link che intendono pubblicizzare.

"Google ha uno scarso controllo su questo processo che è fortemente gestito dall’utente, per cui notizie a carattere scientifico sono spesso associate ad altre fuorvianti".

L’articolo completo è disponibile a questo indirizzo; noi vi chiediamo cosa ne pensate? Ritenete sia corretta la denuncia dei ricercatori?

Loading...

Vi consigliamo anche