Google Lively, la chat 3D personalizzabile e interattiva

Con i suoi servizi online, Google è diventato un vero e proprio leader di mercato al punto tale da riuscire a condizionare transazioni, fusioni, acquisizioni e tendenze: e così, in piena estate, il motore di ricerca ci prova ancora e lancia Lively, un programma che consente di creare micromondi tridimensionali online.

Lively è stato annunciato con un post ufficiale sul blog di Google e promette di diventare una delle chat più frequentate della Rete: basta scaricare l’apposito applicativo (per adesso disponibile solo per Windows), accedere al sito e costruire il proprio alter ego virtuale scegliendo tra dieci tipi di avatar che possono poi essere personalizzati.

Fatto ciò, si possono iniziare a visitare le varie stanze virtuali dove trovare altri utenti e interagire con loro sia tramite la chat testuale che tramite i movimenti; allo stato attuale, non si può però comunicare o interagire tra un micromondo e l’altro ma probabilmente questo limite sarà presto rimosso.

E se le stanze presenti non bastano, con Lively è possibile costruirne di proprie e personalizzarle al massimo aggiungendo link esterni e oggetti multimediali; e se proprio questo non basta ancora, la stanza che è stata creata può essere anche esportata fuori dai confini di Lively, magari sul proprio blog, semplicemente inserire all’interno della pagina una riga di codice Html.

La differenza tra Google Lively ed altri sistemi di interazione tridimensionale online, come per esempio il famoso Second Life, sta proprio nella sua flessibilità e nella sua facilità d’uso: non solo, perchè il fatto che Lively non necessiti dell’installazione di programmi esterni da lanciare quando si vuole utilizzare, ma che sfrutti il browser di navigazione che si usa abitualmente, è un’altra delle carte che potrebbe rivelarsi vincente.

Per ora i primi utenti si sono detti entusiasti dell’idea pur avendo incontrato non poche difficoltà soprattutto per quanto riguarda l’interazione con gli altri abitanti di Lively, chi ha avuto problemi ad entrare, chi ha avuto problemi con l’installazione e il funzionamento.

Ma, adesso come adesso, non si può certo non dire che un nuovo prodotto ha posato saldamente le sue mani in terra internettiana e che, a breve tempo, non potrà che permettere lo sviluppo di un business ad hoc e di sicuro successo.