0 Shares 11 Views
00:00:00
13 Dec

Google Play, cos’è il nuovo servizio cloud che sostituisce Android Market

8 marzo 2012
11 Views

Mentre il mondo si focalizzava sulla presentazione del Nuovo iPad, nasceva Google Play, un nuovo servizio che si basa tutto sul cloud e che permette all'utente che ha un account su Google di condividere i propri contenuti su tutti i vari device senza necessità di sincronizzare ogni volta il tutto.

Google Play è il naturale sostituto di Android Market e consente di avere accesso a circa 20.000 canzoni e 450.000 tra giochi e canzoni offrendo accesso ad un catalogo molto ampio che comprende musica, libri, film, serie televisive e negli Stati Uniti anche giochi.

Per questo motivo a breve l'indirizzo market.android.com rimanderà automaticamente a play.google.com e sui dispositivi mobili i vari servizi saranno tutti contrassegnati dalla stessa dicitura per cui avremo Google Play Store per le applicazioni, Google Play Movies, Google Play Books e Google Play Music.

Google Play si interfaccia dunque perfettamente con Android e Chrome OS ma può essere utilizzato anche su Windows, Mac OS X e GNU/Linux.

Per ora Play è disponibile al completo negli Usa e in versioni leggermente ridotte in UK, Australia, Canada e Giappone; in Italia resta ancora in piedi l'Android Market senza alcuna variazione per via della mancanza dei diritti da parte di Google che sta trattando con le varie aziende per le licenze d'uso.

Per tutta la settimana gli americani e chi ha già attivato il servizio possono acquistare contenuti a prezzi scontati grazie l'iniziativa "7 days to play" allo scopo di convincere gli utenti più scettici e coinvolgerli nel cambiamento.

Un cambiamento che a quanto pare era inevitabile calcolando la cavalcata di Apple che con il suo iTunes e il cloud ha rotto gli argini portando tutti i competitor a percorrere la stessa strada: se Google Play funzionerà sarà il tempo a dirlo ma la grande rihiesta di dispositivi Android in tutto il mondo non può che far sperare in un risultato positivo che metterà Mountain View nella condizione di portare a termine un nuovo colpaccio.

Il video di presentazione di Google Play:
 

Vi consigliamo anche