0 Shares 18 Views
00:00:00
16 Dec

Musica online: Google Play Music All Access sfida Spotify e precede Apple

Michele Antonelli - 16 maggio 2013
16 maggio 2013
18 Views

Google ci prova! Nel corso della I/O Conference del 15 maggio a San Francisco, ovvero la famosa conferenza dei suoi sviluppatori, il colosso statunitense ha annunciato un nuovo servizio musicale che si pone in stretta concorrenza con Spotify.

Si chiama Google Play Music All Access, per il momento è disponibile solo negli Stati Uniti (è la prima fase di release), e costa 7,99 dollari al mese.

All Access è molto simile a Spotify e nasce dagli accordi con le majors discografiche che forse hanno intuito una possibile contromossa efficace alla pirateria online. Si tratta di offrire legalmente l'ascolto di musica, previo abbonamento, in un bel pacchetto personalizzabile con playlist personali e stazioni radio, l’accesso alle proprie canzoni già presenti sul computer, la possibilità di organizzarle e di renderle disponibili attraverso il cloud di Google Music a tutti i dispositivi collegati, smartphone, tablet, etc.

Nuova, solita storia, insomma.

Un altro erede e concorrente di Spotify, ma anche di Radio Pandora, Rdio e molti altri altri servizi che si stanno moltiplicando in questi mesi. La differenza la farà, oltre che un layer più o meno accattivante o una serie di funzioni aggiuntive, il prezzo di abbonamento e soprattutto il catalogo musicale disponibile.

Cercare “Beatles” su Spotify e constatare che escono solo omaggi e tributi più o meno noti e perlopiù tristi, oltre che produrre l’effetto di un’endovena di sconforto, è prova del fatto che il mondo dei diritti d’autore e delle majors può ancora determinare il successo o il fallimento di un servizio. Che Apple stia lavorando proprio a questo?

Michele Antonelli

Loading...

Vi consigliamo anche