Guida a PayPal: trucchi e segreti da conoscere assolutamente

Avete paura di aprirvi un conto PayPal e non sapete proprio da dove iniziare? La nostra guida vi aprirà la strada verso un nuovo mondo

Dopo le mie guide agli acquisti su Ebay (cliccate QUI se volete ricevere un’illuminazione) e Amazon (cliccate QUI se pensate che io stia parlando di un noto fiume) è giunta l’ora di parlare di PayPal, bestia mitologica dell’era moderna nonché chimera da battere.

Chi è avvezzo agli acquisti su internet avrà notato come il logo PayPal sia presente in quasi tutte le richieste di transazioni. Cercando di farla breve, vi spiegherò come utilizzare al meglio PayPal e di come aprirvi, se volete, un conto su questo noto sito.

Che cos’è PayPal? PayPal, per farla breve, è a tutti gli effetti un conto online. E’ come se decideste di aprirvi un conto con una qualsiasi banca: la differenza, sostanziale, è che PayPal è gratuito. Aprire un account, e dunque un conto online, richiede solo cinque minuti del vostro tempo e nessun impiego di denaro. Una volta aperto, sarà possibile associare il vostro conto PayPal alle carte di credito o di debito (anche più di una) in vostro possesso per poter cominciare ad effettuare operazioni in linea. E già, parliamo principalmente degli acquisti online.

Rimbocchiamoci le maniche ed iniziamo. Al momento dell’apertura del conto PayPal, ci verrà chiesto se esso è un Personal Account o un Business Account. Nello specifico, il primo account è quello che ci permette con estrema facilità di effettuare acquisti su internet e trasferire piccole somme di denaro. Il secondo, indicato soprattutto ai professionisti della vendita su internet, è dedicato ai negozi e alle aziende che vendono già su internet e che vogliono usare PayPal per le proprie transazioni in entrata.

Ho aperto un conto PayPal ed è tutto bellissimo. Adesso che faccio? La prima cosa da fare è semplice: associare a questo conto una o più carte. Finché non si effettuano transazioni, infatti, il conto PayPal è e rimane a 0,00 euro. Per cominciare ad utilizzarlo in modo corretto (per esempio se avete comprato qualcosa su Ebay e volete pagarlo immediatamente) dovrete associare una o più carte al conto PayPal che avete appena creato.

Facendo questo, nel momento che acquistate un oggetto potrete pagare con il conto PayPal senza perdere eoni a inserire numeri di carte e date di nascita. Il conto PayPal andrà a prendersi l’importo esatto – senza nessuna spesa aggiuntiva – direttamente dalla carta a cui è associato ed il gioco è fatto. Che siano prepagate o di credito non ha importanza poiché le limitazioni di trasferimento denaro sono sempre ferme a 750 euro giornalieri massimo. Come un normale bancomat, dal conto PayPal (qualora avessimo venduto qualcosa e qualcuno ci abbia fatto un pagamento tramite, appunto, PayPal) non potremo ritirare più di 750 euro giornalieri, in breve. Poiché PayPal è un sito sicuro al 100%, il sito stesso chiede professionalità da chi ci si iscrive.

Per questo, una volta che associate una carta al conto, PayPal vi chiederà di verificarla. Per farlo, ritirerà 1,50 euro dalla vostra carta per vedere se essa è attiva per poi rimettervi la stessa somma, solitamente in giornata, sul conto stesso. Dunque non avete paura se sull’estratto conto vi trovate un euro e mezzo in meno: è la normale procedura Paypal.

In sintesi, visto che c’ho capito poco. PayPal è il metodo più sicuro e veloce per comprare su internet. Avete visto in asta su Ebay la rara scarpa indossata da Falcao durante Roma-Juve del ’82 e la volete a tutti i costi? La comprate e la pagate in circa venti secondi netti con PayPal. PayPal, infatti, permette – una volta creatosi l’account – di effettuare pagamenti immediati sui più grandi siti online, come se si stesse utilizzando un bancomat. Una volta avuto il totale, si immette la mail dell’account, la password ed il gioco è fatto. E non dimenticate con PayPal si possono acquistare biglietti aerei, del cinema, dei concerti, si può fare la spesa e, addirittura, effettuare delle donazioni. Troppo spesso le banche non permettono i pagamenti online inserendo i dati della propria carta: con PayPal è possibile evitare questa trafila ed acquistare immediatamente l’oggetto in questione.

Bene, mi hai convinto, mi apro un conto PayPal. Dove metto le mani? Semplice, seguite le mie istruzioni:

  • Andare all’indirizzo paypal.com
  • Cliccare su Registrati ora
  • Nella pagina successiva ci verrà chiesto di decidere quale account scegliere tra Personal Account e Business Account: in base a ciò che vi ho detto la scelta sarà semplice
  • Scegliete Italia come paese di residenza e poi su continua
  • Ora ci saranno richiesti i dati personali, dall’indirizzo alla mail. Fate attenzione e compilate attentamente ogni singolo dato
  • Ci verrà chiesto se vogliamo che il nostro conto sia di tipo Premier , il conto Premier ci permette di accettare carte di credito degli altri utenti che vogliono depositare denaro sul nostro conto Paypal , in questo caso la commissione su ciascun pagamento ricevuto è di 3.4% + 0.35 euro.
  • Dopo aver compilato tutti i campi clicchiamo su registrati.
  • Ora possiamo decidere se inserire una carta di credito o debito , la carta di credito è obbligatoria nel caso si preveda di ricevere o inviare oltre 750 euro.
    Fino a quando non si aggiunge una carta di credito al proprio account questo risulterà non verificato e avrà il limite di 750 euro mensili
  • Dopo aver completato la procedura opzionale cliccare su Aggiungi carta
  • A questo punto per completare la registrazione bisognerà controllare la propria email e fare clic sul link di conferma, quindi si potrà entrare nel proprio conto Paypal inserendo il nome utente e la password.

Spero di esservi stato utile con questa guida destinata al mondo del PayPal con trucchi e consigli per sfruttarlo la meglio.