I domini Internet saranno liberi

Rivoluzione non di poco conto nel mondo di Internet se è vero che l’Icann, l’ente che presiede alla registrazione dei domini dei siti Internet, ha intenzione di dare il via libera a tutti i suffissi che l’utente vorrà nella registrazione del proprio spazio online.

Dunque non ci saranno più solo i .it, i .com, i .uk, i .org e le sigle che tutti conosciamo ma Internet si aprirà a suffissi personalizzati e personalizzabili in base ai gusti dell’utente: spazio dunque a .amore, .gatto, .ciccio e chi più ne ha più ne metta.

A partire dal 2009, dunque, 1,3 miliardi di internauti potrebbero così essere liberi di dare il nome che preferiscono all’estensione del loro sito portando nelle casse dell’Icann bei soldini, gli stessi che hanno portato l’associazione ad aprirsi.

"L’impatto sarà diverso da paese a paese, ma consentirà a comunità e soggetti commerciali di esprimere le proprie identità online. Come gli Stati Uniti nel 19esimo secolo, siamo ora nel processo di aprire un nuovo spazio edificabile, nuova terra, e la gente ne vorrà fruire, reclamerà parti di quella terra e la utilizzerà per gli scopi che riterrà utili. Si tratta di un incremento massivo nella geografia della presenza su Internet", ha dichiarato l’amministratore delegato di Icann Paul Twomwey.

Chiaramente tutto ciò comporterà la necessità di ripensare le regole di assegnazione dei domini per evitare confusione e accaparramento di domini particolari in maniera insensata.

E potrebbe esultare il mondo del porno che da anni chiede, con insistenza, l’approvazione dell’estensione .xxx: a questo punto, se potranno esserci estensioni come .puccipucci e similari, perchè negare il .xxx?

La proposta sarà votata domani…