0 Shares 11 Views
00:00:00
18 Dec

Il fondatore di Bing Maps passa a Google

LaRedazione - 17 dicembre 2013
LaRedazione
17 dicembre 2013
11 Views
Blaise Aguera y Arcas Il fondatore di Bing Maps passa a Google

La campagna acquisti di Google si arricchisce di una nuova pedina: Mountain View, infatti, ha reclutato Blaise Aguera y Arcas, ritenuto uno degli ingegneri più brillanti di Microsoft e tra i padri dello sviluppo di Bing, oltre che di Bing Maps e della versione del motore di ricerca per dispositivi mobili.

Insomma, un vero e proprio campione tra gli addetti ai lavori del mondo intero, non a caso premiato due anni fa con il riconoscimento di Distinguished Engineer. Ebbene, Arcas ha lasciato Redmond e, nei prossimi giorni, inizierà a lavorare per Google, come annunciato dal New York Times.

Lo sviluppatore era arrivato in Microsoft nel 2006 dopo aver lavorato per Seadragon Software, compagnia da lui stesso fondata, che si occupava di sistemi di visualizzazioni avanzati. In seguito è stato impegnato nel settore del tecnologie emergenti, occupandosi nello specifico di interaction design, wearable computing e interfacce naturali tra macchina e uomo.

Nel suo curriculum spicca, tra le altre cose, la nuova versione di Photosynth, programma che permette di realizzare immagini panoramiche a tre dimensioni. Stando a quanto riportato dal New York Times, Arcas in Google dovrebbe concentrarsi soprattutto su progetti relativi al machine learning, vale a dire basati sulla capacità di apprendimento artificiale dei dispositivi e dei computer.

Non è la prima volta che un ingegnere di Microsoft prende la via di Mountain View per accasarsi presso BigG. E’ stato proprio il New York Times a ricordare che otto anni fa Google assunse l’esperto di riconoscimento vocale Kai-Fu Lee, al quale venne affidata la gestione di un centro di ricerca in Cina.

Ebbene, a quei tempi la società di Redmond decise di non stare con le mani in mano e di reagire, procedendo a inoltrare una denuncia sia nei confronti dell’ex dipendente sia nei confronti di Google. L’accusa rivolta a Lee era che egli stesse andando contro un accordo di non concorrenza stabilito nel suo contratto. Alla fine, la controversia legale tra le parti si risolse al di fuori del tribunale in virtù di un accordo tra le due aziende i cui termini non sono mai stati resi noti.

In precedenza, Mark Lucovsky, altro top engineer, aveva lasciato Microsoft per trasferirsi a Mountain View, suscitando uno scontro diplomatico tra Steve Ballmer e Eric Schmidt, presidente di Google.

Resta da capire se, questa volta, il passaggio del fondatore di Bing Blaise Aguera y Arcas da Microsoft a Google sia destinato a lasciare strascichi. Certo è che il mercato di Google sembra non conoscere fine, sia tra gli uomini e le menti, sia tra le società e le aziende concorrenti.

Loading...

Vi consigliamo anche