0 Shares 11 Views
00:00:00
16 Dec

Inizio scuola 2009, gli acquisti si fanno online

dgmag - 2 settembre 2009
2 settembre 2009
11 Views

La campanella d’inizio anno sta per suonare nei corridoi delle scuole italiane e le famiglie sono già in piena corsa per rifornirsi dei materiali scolastici.

Ma sul campo di battaglia nell’acquisto di zaini, diari e astucci si svolge la lotta tra le esigenze degli studenti, che amano seguire le tendenze anche a scuola, e i genitori, inevitabilmente più attenti al risparmio e alla funzionalità.
Come risolvere quindi il conflitto?

Ci pensa la rete a mettere tutti d’accordo e così su eBay, primo sito di compravendita online in Italia, alla vigilia dell’inizio dell’anno scolastico 2009-2010 sono oltre 8.200 inserzioni legate alla scuola.

Per quanto riguarda le tendenze di quest’anno, tra gli studenti più grandi vanno di moda i diari personalizzati dalle firme della moda italiana (Blumarine, Fiorucci, Onyx, Phard, Moschino, Naj Oleari, Guru, Sweet Years) o quelli della squadra di calcio del cuore, mentre per gli zaini, sono gli storici Invicta (con il mitico modello Jolly anni ’80) a non tramontare mai.

Per i più piccoli, i personaggi dei cartoni animati, Winx e Gormiti in testa, spopolano in ogni materiale didattico, dalle cartelle ai diari. E’ soprattutto Hello Kitty il personaggio più gettonato nella scelta degli astucci griffati. E per chi non vuole rischiare di indebolire la schiena portando il peso della cultura, si può ricorrere agli zaini-trolley da trascinare, che accontentano le mamme, ma anche i bambini, poiché disponibili griffati e di tendenza.

Sarà per il periodo difficile che stiamo vivendo, sarà per gli allarmi sul caro-scuola diffusi in questi giorni, se da un lato i ragazzi scelgono in base alle tendenze di quest’anno, le famiglie sono invece sempre più attente al risparmio.

Secondo Federconsumatori e Adusbef, infatti, sono in modo particolare i prezzi dei prodotti di marca (zaini, astucci, diari) che cresceranno maggiormente quest’anno (con punte tra il 10% e il 16% rispetto al 2008), mentre i dati del Codacons segnalano un rincaro nel settore scuole del 5%.

La spesa in assoluto più onerosa da sostenere sarà però quella per i libri di testo, che, in accordo con i dati della Federconsumatori, quest’anno ammonterà a circa 440/450 euro all’anno (con un aumento del 3-5% rispetto allo scorso anno).

Oltre allo scambio dei libri e l’acquisto dell’usato nei negozi tradizionali specializzati, un grande aiuto arriva anche dalla rete; su eBay.it è sempre più diffusa l’abitudine di rivendere i propri testi scolastici per poterne acquistare altri. Tra le offerte, il libro “Leggere la storia” a 50 centesimi, oppure il dizionario di Latino “IL- Castiglioni e Mariotti” in asta a partire da 99 centesimi.

Loading...

Vi consigliamo anche