0 Shares 19 Views
00:00:00
16 Dec

Instagram puo’ vendere le foto a Facebook senza pagare

dgmag - 18 dicembre 2012
18 dicembre 2012
19 Views

Cambiano le regole di Instagram, il social network fotografico che nell'ultimo anno ha avuto un incredibile aumento della popolarità in tutto il mondo e che dal 16 gennaio prossimo potrebbe perdere moltissimi utenti, stizziti per l'introduzione di nuove regole sulla privacy definibili senza ombra di dubbio "bizzarre".

Aprendo Instagram in questi giorni appare in alto un annuncio in cui si avvisano gli utenti che si stanno per varare nuove regole disponibili solo in inglese e riportate anche in un lungo post sul blog in cui sostanzialmente si fa sapere al mondo intero che dal 16 gennaio 2013 condividendo le foto "tutti i dati relativi ai contenuti fotografici caricati sulla piattaforma saranno condivisi anche con Facebook”.

Cio' vuol dire in parole povere che accettando le nuove regole si consegna ad Instagram la possibilità di usare le proprie foto a qualsiasi scopo, anche di lucro, e non si puo' fare niente se si scopre che la foto della propria borsa preferita è stata usata da un negozio che ha pagato Instagram per comprare l'immagine via Facebook.

Di fatto Instagram non diventa proprietario delle foto ma ha la possibilità di usarle come vuole e senza avvisare l'utente anche in caso di utilizzo a scopo di lucro.

Ma vuol dire anche che le nostre foto potrebbero essere utilizzate per targettizzarsi e renderci più o meno appetibili di fronte alle varie aziende che decidono di usare il social network per farsi pubblicità cercando in questo modo di captare gli interessi del singolo tramite le sue foto.

Ovviamente è possibile cancellarsi se non si accettano le nuove regole che ripetiamo entreranno in vigore dal 16 gennaio prossimo; resta da vedere se davvero le modifiche alla privacy faranno cancellare così tanti utenti da portare ad un passo indietro da parte di Facebook, attuale proprietario della piattaforma di photosharing.
 

Loading...

Vi consigliamo anche