0 Shares 6 Views
00:00:00
18 Dec

Internet candidata al Nobel per la Pace

dgmag - 18 novembre 2009
18 novembre 2009
6 Views

Chissà se è stata una provocazione quella lanciata da Riccardo Luna ieri nel corso della presentazione del progetto Science for peace a Milano oppure se si tratta di un’iniziativa che verrà presa in considerazione nei piani alti.

Il direttore della blasonata rivista Wired ha infatti candidato Internet al prossimo Premio Nobel per la Pace dedicando a Internet for Peace il prossimo numero di Wired grazie al coinvolgimento di tanti ambasciatori provenienti da tutto il mondo come per esempio il Premio Nobel per la Pace Shirin Ebadi, il Professor Umberto Veronesi, lo stilista Giorgio Armani e ovviamente le redazioni di Wired Usa e Wired Uk.

"Dobbiamo guardare ad Internet come ad una grande community in cui uomini e donne di tutte le nazionalità e di qualsiasi religione riescono a comunicare, a solidarizzare e a diffondere, contro ogni barriera, una nuova cultura di collaborazione e condivisione della conoscenza", ha spiegato il Direttore di Wired Italia, Riccardo Luna.

"Internet può essere considerata per questo la prima arma di costruzione di massa, in grado di abbattere l’odio e il conflitto per propagare la democrazia e la pace. Quanto accaduto in Iran dopo le ultime elezioni è solo l’ultimo esempio di come Internet possa divenire un’arma di speranza globale", ha aggiunto.

Ogni mese, dal prossimo e fino a settembre 2010, Wired dedicherà dunque un approfondimento alle storie e alle esperienze di chi, tramite Internet, ha provato e prova a fare crescere la pace.

E’ proprio sul prossimo numero di Wired che Umberto Veronesi scrive: "se il Web vincesse il Nobel dimostreremmo agli osservatori futuri due cose: che avevamo capito la portata della rivoluzione globale rappresentata dalla Rete; che eravamo determinati a volgerla al miglior utilizzo nell’interesse dell’umanità intera".

Loading...

Vi consigliamo anche