0 Shares 8 Views
00:00:00
11 Dec

Internet e minori, i genitori hanno paura

19 ottobre 2009
8 Views

Più di 8 genitori italiani su 10 (83%) hanno paura dei siti Web con contenuti pericolosi e più di 5 su 10 (55%) temono un possibile contatto online da parte di malintenzionati e pedofili.

Meno di 2 genitori su 10 (19%), invece, affiancano i figli durante la navigazione su Internet e 4 famiglie su 10 (41%) non hanno dotato il Pc domestico di un sistema di sicurezza con filtri di controllo parentale.

Lo rivela un’indagine condotta da SWG per il Moige con Symantec che ha voluto analizzare le abitudini dei minori che utilizzano il Web attraverso la percezione e la conoscenza che ne hanno genitori e insegnanti, ed il campione analizzato comprende genitori con figli di età tra gli 11 e i 15 anni e insegnanti di scuole medie inferiori che utilizzano Internet a scopi didattici.

I risultati della ricerca hanno confermato che Internet è un mezzo sempre più utilizzato dai minori sia a casa sia a scuola: il 52% dei genitori ha dichiarato che i propri figli si connettono ogni giorno, con una frequenza media di utilizzo della rete superiore a 5 giorni la settimana, mentre l’80% degli insegnanti lavora in istituti che danno la possibilità agli studenti di accedere alla Rete, anche se per un tempo molto limitato nell’arco della settimana.

Il web è diventato quindi uno strumento importante non solo per informarsi, studiare o effettuare download di file ma anche per condividere e socializzare in modo semplice e immediato.

Mentre in passato era l’email il mezzo di comunicazione più diffuso oggi questa sta sempre più cedendo il posto a sistemi che consentono di comunicare con gli amici in tempo reale: il 44% dei ragazzi, infatti, utilizza la posta elettronica mentre il 63% preferisce chattare tramite Instant Messaging.

Se da una parte cambia il modo di utilizzare il Web da parte dei minori, dall’altra aumentano i timori di genitori e insegnanti collegati ai rischi che possono correre i ragazzi che navigano in Rete.

Il 55% dei genitori è molto preoccupato di vedere i figli navigare su Internet e secondo l’83% dei genitori (più di 8 genitori su 10) i principali rischi a cui sono esposti i ragazzi durante la navigazione sono legati alla possibilità che i propri figli possano imbattersi in siti con contenuti inadatti, mentre per il 55% (più di 5 genitori su 10) i pericoli maggiori sono legati alla possibilità di poter essere contattati da malintenzionati o pedofili.

In particolare, i rischi che maggiormente preoccupano sono per il 57% dei genitori la pedofilia, per il 49% i brutti incontri che si possono fare e per il 40% il fatto che i figli possano dare ad estranei i propri dati personali.

Vi consigliamo anche