Internet fa bene ai teenager

Il sito web dell’Inquirer ci informa che secondo uno studio realizzato in America, Internet, al contrario di quello che molti pensano, è ottimo per l’educazione di teenager.

Un numero altissimo di adolescenti e di genitori (circa 800) sono stati osservati durante lo svolgimento delle loro attività in rete: surfing, social network, video games e chatting sono stati definiti degli elementi molto importanti per lo sviluppo dei ragazzi. Perché?

Perché secondo la Dott.ssa Mimi Ito, autrice del rapporto del progetto, i teen-ager entrano in confidenza con la tecnologia e con l’alfabetizzazione, due aspetti che caratterizzano il mondo contemporaneo.

I ragazzi imparerebbero quindi a comunicare meglio e correrebbero meno rischi legati al quotidiano. Se gli incontri con amici e coetanei avvengono online, infatti, i ragazzi sono meno esposti ai rischi della strada e i genitori sono più tranquilli e soddisfatti.

Il web aiuterebbe anche a trovare una propria identità e a stimolare la creatività. E’ un processo che i ricercatori hanno chiamato geeking out e che è la naturale conseguenza della partecipazione ai gruppi di produzione e di discussione.

 

La Dott.ssa Ito ha aggiunto che i genitori dovrebbero seguire di più i figli quando sono online, e anche se bisognerebbe darla per scontata è un’affermazione che andrebbe ripetuta all’infinito.