0 Shares 7 Views
00:00:00
11 Dec

Intervista a Salvatore Cobuzio che non svela niente di Salvatore Siciliano

12 maggio 2010
7 Views

Abbiamo intervistato Salvatore Cobuzio, autore del testamento di Salvatore Siciliano, per capire chi si nasconde dietro questo nome: i dubbi restano tutti e anzi sono amplificati dalle parole, assolutamente criptate, dell’intervistato.

Chi è Salvatore Cobuzio o Salvatore Siciliano? Come mai, diversamente rispetto al solito, non si concede di persona ma accetta di essere intervistato con la mediazione della casa editrice?
Avete provato a contattarmi direttamente Voi? Ho ricevuto via mail altre domande e risposto con molto piacere. La casa Editrice è sicuramente il mezzo tradizionale e più veloce per arrivare all’autore.

Come mai ci sembra più un’entita astratta, un personaggio inesistente, una sorta di nebulosa che non possiede un profilo su Linkedin pur sostenendo di essere un uomo marketing e che manda in giro foto che sembrano loro stesse irreali? Come mai noi di DGMag ci sentiamo vittime di una colossale presa in giro?
Perchè presa in giro? Poi di chi parliamo, di Siciliano o Cobuzio? Comunque entrambi esistono, uno virtuale e l’altro reale. Non si è preso in giro nessuno. Al massimo provocato, stuzzicato, incuriosito.L’intento era proprio quello di mettere in discussione tutto, senza dare risposte e/o indicazioni nette.

Ammesso che tu sia reale, la tua e quella della Fazi è un’operazione di marketing non indifferente, probabilmente una delle più grandi. Di chi è stata l’idea?
L’idea è stata mia. Presentatomi alla Fazi ho piacevolmente trovato l’editore un visionario di Internet come me. Sposato e approvato il mio progetto e il romanzo, dal punto di vista editoriale credo che non sia mai stata fatta un’operazione marketing di questa portata applicata ad un libro. Almeno che io sappia.

Da quello che si legge nel tuo testamento, sembri avere una sorta di ossessione per Internet e la sua presunta capacità di plasmare le menti rendendole incapaci di agire secondo coscienza: la tua sarà mica una missione?
No no, nessuna missione. Diffido da chi detta legge o emette sentenze. A me piacerebbe molto solo che la gente imparasse a ragionare con la propria testa senza farsi influenzare da messaggi occulti, manipolazioni ecc. Internet ci offre la possibilità di capire e svelare certi meccanismi, proprio come sono riusciti a fare alcuni impavidi, dopo qualche settimana dalla pubblicazione del testamento.

Diciamola tutta, quello che fai tu è buzz marketing, puro e semplice; in questi giorni sei protagonista ovunque sulla stampa, online soprattutto, quindi saprai bene che ciò di cui parli è passibile di denuncia perchè illegale o perchè in qualche modo lede la reputazione delle aziende di cui racconti aneddoti e similari… o no?
Ma dici sul serio? E’ illegale dire e parlare di qualcosa che tutti sanno. Non ho detto di averlo fatto, ma evidenziato il fatto che fosse possibile (poi tutti conosciamo i meccanismi dei media). Nessuna scoperta. Non rovino la reputazione di nessuna azienda che già non si sia compromessa da sola. Oggi un blog, un sito, un profilo può uccidere la reputazione di un’azienda milionaria, questa è la vera scoperta, che tutti ormai conoscono, del resto.

Qual è la prossima mossa di Salvatore Cobuzio o Salvatore Siciliano? Entrare in politica?
Mi interessa la politica ma non gli schieramenti. Per cui non credo che riuscirei mai a far politica, perchè non mi piace il senso di appartenenza. Progetti ne ho molti. Tutti segreti.

Ammettilo: non sei reale vero? Chi c’è dietro questa operazione di marketing?
Molto probabilmente sono più virtuale che reale, lo ammetto. Ma qual è il confine tra l’uno e l’altro? Chi è veramente in grado di stabilirlo? Io ancora no e ogni tanto mi perdo. 🙂

Anche noi che a questo punto aspettiamo la prossima mossa…

Vi consigliamo anche