0 Shares 10 Views
00:00:00
17 Dec

La banca online piace sempre più ai giovani

dgmag - 12 marzo 2009
12 marzo 2009
10 Views

Stando all’ultima indagine dell’Ufficio Marketing e Customer Satisfaction dell’Abi, realizzata in collaborazione con GfK Eurisko, sempre più clienti affiancano la fruizione dei servizi bancari in maniera tradizionale con la fruizione via Web, assegnando a quest’ultima un ruolo sempre più importante.

Il 70% dei clienti utilizza il canale tradizionale per dialogare con la propria banca e, in base all’operazione da svolgere, si avvale di almeno un canale a distanza; sono infatti circa sei milioni (21%) i clienti delle banche italiane che prediligono il solo rapporto face-to-face, potendo relazionarsi con quasi 34 mila sportelli sul territorio nazionale (+3% a settembre 2008 rispetto all’anno precedente).

Conquistato dalla tecnologia, circa il 6% del totale dei clienti gestisce le proprie operazioni via Internet, tramite i call center o gli ATM.

Oltre il 50% dei clienti che preferiscono affidarsi a Internet risiede nelle regioni del Nord mentre più del 25% proviene dal Sud e dalle Isole.

Dall’indagine emerge che il cliente che utilizza i servizi bancari online presenta livelli di istruzione superiori rispetto al cliente tradizionale: il 20% è infatti laureato e il 48% ha fatto studi superiori.

Navigare in rete e tra i siti delle banche italiane permette ai clienti di raccogliere informazioni e confrontare prezzi di prodotti e servizi in misura doppia rispetto a quanto fa il cliente che si affida ai servizi tradizionali.

Secondo la ricerca, più cresce la ricerca di informazioni online, più aumenta la percezione del livello di differenziazione tra le banche; se nel 2003 i clienti che percepivano la propria banca uguale a tutte le altre erano il 37%, a giugno 2008 si sono ridotti al 25%

Loading...

Vi consigliamo anche