0 Shares 15 Views
00:00:00
17 Dec

Microsoft Bing, il motore di ricerca decisionale

dgmag - 29 maggio 2009
29 maggio 2009
15 Views

Doveva chiamarsi, almeno secondo i rumors di settore, Kumo e invece il motore di ricerca rivoluzionario presentato da Microsoft per contrastare Google si chiama Bing e sarà disponibile ufficialmente dal 3 giugno.

Steve Ballmer, l’amministratore delegato della società, ha presentato Bing in anteprima a una conferenza sul futuro digitale organizzata dal Wall Street Journal.

Bing, accessibile da qui,secondo Microsoft renderà più semplici e veloci le ricerche legate alle attività di tutti i giorni: acquistare oggetti, prenotare viaggi, ottenere informazioni mediche credibili e molto altro.

Bing permetterà inoltre di vedere in anteprima le pagine web, prima di aprirle, e offrirà ricerche per categoria che permetteranno così di ottenere risultati più ordinati.

A detta di Microsoft il punto di forza di Bing sarà quello di lavorare su intere frasi mentre finora la concorrenza ha sempre effettuato elaborazioni sulla base di semplici parole chiave ed è per questo che lo slogan scelto per presentare il motore di ricerca è "Bing & decide".

Se per esempio si digita il nome di una località turistica, Bing chiederà se vogliamo foto, consigli su hotel e via dicendo; inoltre il motore Microsoft integrerà al suo interno altri sottomotori per cui se dal menù a sinistra si cliccherà su Viaggi, per esempio, si verrà rimandati ad una sezione specializzata e dedicata solo a questa tematica.

Bing prenderà il posto di Msn Live Search, relegato a un lontano terzo posto sul podio dei motori di ricerca, dietro Google e Yahoo; all’interno di Bing verrà integrato anche Ciao, sito europeo per la comparazione dei prezzi e shopping online che solo in Italia ha 3,5 milioni di clienti.

In Europa gli utenti potranno vedere una homepage di Bing caratterizzata da un’immagine diversa ogni giorno con link che permettono la ricerca in categorie predefinite come notizie, mappe e immagini, alle quali si aggiunge la categoria shopping: un modo come un altro per differenziarsi da Google che tradizionalmente propone una pagina semplice ed asciutta.

Loading...

Vi consigliamo anche