0 Shares 14 Views
00:00:00
18 Dec

Mozilla Firefox: la versione 23 sposa il mondo dei social network

LaRedazione - 7 agosto 2013
LaRedazione
7 agosto 2013
14 Views

Mozilla Firefox, uno dei più usati browser al mondo (secondo quanto riportato da StatCounter.com) si evolve in chiave “social”: finalmente all’interno del browser, che ora si presenta anche con un logo rinnovato, sono state rese disponibili tutta una serie di funzionalità (e ne saranno distribuite molte altre nelle prossime settimane) destinate a rendere sempre più indissolubile il legame fra il “browser della volpe” ed i social network.

E’ stata infatti recentemente rilasciata la release 23 che “apre” in modo sostanziale al mondo dei social network. Dietro al nuovo logo (semplificato per poter essere distintamente visualizzato anche sugli schermi dei dispositivi mobili) si cela infatti l’evoluzione della “Social API” ovvero della libreria di funzioni disponibili agli sviluppatori che consentono l’integrazione delle funzionalità offerte dai Social Network all’interno di Firefox. Il servizio è stato sviluppato inizialmente l’anno scorso offrendo una prima integrazione con Facebook. Ora sono disponibili le integrazioni altri network quali ad esempio Cliqz, un aggregatore di contenuti disponibili sulla Rete, e il social nipponico Mixi. In pratica il Social Provider (Facebook ad esempio) espone una barra laterale su Firefox attraverso la quale l’utente può operare come se fosse all’interno del social network.

Analoga funzionalità è offerta dal pulsante di condivisione presente nella barra degli strumenti di Firefox: grazie a questa funzionalità sarà possibile condividere velocemente sui social contenuti che si è trovato “surfando” sulla rete. Immaginate ad esempio di aver trovato un articolo, immagine, video che ritenete interessante condividere con i vostri amici sul vostro social network preferito: con il pulsante di condivisione questo diventa semplice e veloce rendendo l’esperienza d’uso del browser estremamente appagante … e senza lasciare la pagina che si sta visitando. Discorso analogo se si vuole pubblicare il contenuto sul proprio profilo.

Tutto questo senza trascurare la sicurezza. Un esempio è il blocco dei contenuti misti: cosa vuol dire? Quando una pagina HTTPS contiene anche risorse HTTP si parla di contenuto misto (nel senso di contenuto in parte protetto ed in parte no). Il blocco dei contenuti misti impedisce a malintenzionati di andare a modificare script (situazione più pericolosa) o immagini (situazione meno pericolosa) senza che il malcapitato utente se ne accorga. Una apposita icona sulla barra di navigazione fa capire all’utente che il browser sta proteggendo le risorse HTTP presenti all’interno della pagine HTTPS che si stanno visualizzando. Insomma la release 23 non è soltanto il nuovo logo: dietro l’icona della volpe dorata si celano tutta una serie di novità che ci terranno sempre più incollati a Mozilla Firefox rendendo il browser parte integrante dei nostri “tool social”.

Loading...

Vi consigliamo anche