0 Shares 9 Views
00:00:00
15 Dec

Murdoch vs Google News, ovvero vecchio contro nuovo

La Redazione
10 novembre 2009
9 Views

La crisi fa male all’editoria tradizionale che, invece di cercare in Internet un alleato, fa del tutto pur di assolutizzarsi e staccarsi da questo mezzo.

L’ultimo in ordine di tempo a lanciare anatemi contro la gratuiticità di Internet è stato Rupert Murdoch il quale ha minacciato di bloccare l’accesso di Google news alle notizie dei quotidiani del suo impero mediatico quando questi saranno a pagamento, puntando così ad incentivarne gli abbonamenti.

Il Guardian di ieri scriveva che secondo il magnate australiano Google ruba i contenuti da altri siti, ponendo dunque in essereattività "parassitarie", per l’inclusione delle notizie dei suoi quotidiani in Google News.

In primis va sottolineato come la rimozione di un sito dagli indici di ricerca di Google News è tecnicamente semplice e dunque come prima opzione Murdoch, o chi per lui, potrebbe iniziare col fare questo: come mai non l’abbia ancora fatto, optando invece per un’inutile linea dura, è mistero anche se lo stesso magnate ha dichiarato che si tratta di un’opzione possibile.

Inoltre Google News è un aggregatore di notizie che lavora esattamente come il motore di ricerca solo che in questo caso si tratta di riportare estratti di informazioni che rimandano ai siti ufficiali; Murdoch a Sky News ha dichiarato che il maggior traffico generato verso i propri siti grazie a Google News non è di qualità e che preferisce avere meno utenti ma che siano paganti.

A questo Google ha risposto via Telegraph sostenendo che Google News genera un traffico pazzesco ai siti di notizie e che sono davvero pochi quelli che chiedono la rimozione dei contenuti a fronte delle migliaia di fonti che chiedono invece di essere incluse. Sostenendo comunque di non essere affatto contrario all’eliminazione dei contenuti di Murdoch dal sito di News.

E volete sapere a riprova di ciò cosa scrive TechCrunch? Pare proprio che togliendo da Google News il Wall Street Journal, di proprietà Murdoch, il traffico diminuirebbe del 25% con calo naturale di revenue e dunque di guadagni.

Probabilmente la "sfida" di Murdoch è un po’ lo specchio di un vecchio modo di fare informazione che non riesce a comprendere che un’editoria online a pagamento rischia di dirottare i lettori verso altre fonti e che sarebbe più saggio pensare di far pagare al lettore/utente altri tipi di servizi che diano valore aggiunto al mezzo.

L’intervista di Rupert Murdoch a Sky News:

Loading...

Vi consigliamo anche