0 Shares 9 Views
00:00:00
16 Dec

News online, il Times si pagherà

La Redazione - 19 novembre 2009
La Redazione
19 novembre 2009
9 Views

In un momento in cui si discute di editoria online e possibilità che le news online diventino a pagamento arriva la notizia che in pochi si aspettavano: l’edizione online del Times si pagherà.

Il direttore del Times ha fatto infatti sapere che, a partire dalla primavera del 2010, pagando 90 pence, l’equivalente di 1 euro, si potrà visualizzare per 24 ore l’intero sito e saranno proposte formule di abbonamento specifiche per utenti abituali del quotidiano inglese.

"Negli ultimi anni", ha dichiarato il direttore del Times James Harding, "abbiamo parlato con grande orgoglio di visitatori unici, ritenevamo che la pubblicità ci avrebbe sostenuto. Ma questa gente fa shopping guardando le vetrine senza entrare nei nostri negozi".

L’idea del Times potrebbe generare confusione nel mercato inglese perchè i competitor del giornale potrebbero decidere di non seguire le sue orme avvantaggiandosi della condizione di partenza di gratuità oppure di seguire il blasonato quotidiano.

Viene in mente facilmente la situazione spagnola: quando El Pais iniziò a far pagare i contenuti online, gli spagnoli passarono al nemico Mundo facendo crollare quello che fino a quel momento era stato il quotidiano più letto in terra iberica.

Il rischio che succeda la stessa cosa in Inghilterra è proprio questo ma potrebbe accadere anhe dell’altro: per sopravvivere e resistere i media online che propongono contenuti gratuiti dovranno differenziarsi e promuovere contenuti davvero originali.

La vera sfida lanciata dall’informazione online a pagamento è, probabilmente, proprio questa: dare uno scossone al mercato dell’informazione online permettendo ai migliori di emergere e fornire servizi di qualità.

Loading...

Vi consigliamo anche