0 Shares 7 Views
00:00:00
13 Dec

Posta su GMail: come salvare i messaggi per evitare problemi

1 marzo 2011
7 Views

Un bug ha letteralmente sconvolto circa 150.000 utenti di GMail che, nel giro di un attimo, si sono ritrovati senza anni e anni di posta elettronica e senza sapere il motivo reale: Google ha ammesso che si è trattato di un problema tecnico e che i tecnici sono al lavoro per ripristinare la situazione ma per tutti quelli che avevano fatto affidamento su GMail il pericolo pare proprio dietro l’angolo.

La domanda che tutti, da ieri, si pongono è una sola: come faccio ad evitare problemi? Come faccio a salvare la mia posta per evitare che, se accadrà di nuovo, non vada persa a causa di GMail?

La risposta è una sola: backup, ovvero salvataggio automatico o manuale delle email in modo tale che se accade qualcosa di simile a quanto accaduto nei giorni passati la propria posta è comunque al sicuro, "in un altro luogo" lontano e diverso da Google.

Ci si può affidare a Gmail Backup, che però risulta down attualmente per via dell’eccessivo numero di utenti che sta tentando di utilizzarlo per salvare la propria posta, oppure a servizi a pagamento come per esempio Backupify che mette a disposizione 2 GB di spazio di backup gratuiti e spazio ulteriore pagando un canone mensile di minimo 4,99 dollari.

O ancora più semplicemente si può scaricare la posta via POP sul proprio Pc utilizzando un client di posta elettronica come Thunderbird oppure Outlook: in questo modo la propria posta resta su GMail ma contemporaneamente viene scaricata anche sul client e quindi, nel caso in cui il servizio di Google non fosse disponibile o facessi scherzetti, avreste comunque la vostra corrispondenza sempre disponibile.

E’ possibiel seguire l’evoluzione della situazione sulla DashBoard di Google che, minimizzando, ha comunque dichiarato che il problema è stato avvertito "solo" dallo 0,08% della popolazione che utilizza GMail.

Vi consigliamo anche