0 Shares 11 Views
00:00:00
11 Dec

Sarti, M5S: le sue mail messe in rete dagli ‘Hacker del PD’

Gianfranco Mingione
2 maggio 2013
11 Views

La minaccia corre nella rete. Il gruppo di hacker glihackerdelpd ha pubblicato online la corrispondenza della giovane deputata grillina Giulia Sarti. Tutto è successo a fine aprile, quando, il gruppo che si sfoggia, anche nel logo, la sua vicinanza al PD, pubblica un comunicato contenente un link con oltre 1 GB di dati personali inerenti la Sarti.

Non è vero. Poi la denuncia. Inizialmente, la stessa deputata, ha smentito con un breve messaggio su Facebook: “lo scandalo dell'Espresso su un presunto furto di mail ai miei danni è una BUFALA. Come ogni persona può verificare, i file caricati su Internet dai presunti hacker sono vuoti, non contengono nulla!”. Ma la rettifica a questo messaggio arriva poche ore dopo, sempre nella giornata del 24 aprile, quando la Sarti scrive, sempre sul social network: “Questa mattina pensavamo ad uno scherzo. Poi col passare del tempo ci siamo accorti che è tutto vero.
Le caselle di posta personale, la mia e di Stefano Vignaroli, sono state violate e sono stati pubblicati i contenuti in rete. Magistratura e Polizia postale si sono attivati per scoprire i colpevoli di questo reato”.

La Procura di Roma apre un’inchiesta. Intanto è partita l’inchiesta, su denuncia della Sarti. Sul sito degli hacker è partito il conto alla rovescia in vista della prossima pubblicazione di mail, sempre che, non vengano accolte le loro richieste di trasparenza che, nello specifico, prevedono la “pubblicazione immediata dei redditi e patrimoni del leader Grillo e del guru Casaleggio”, oltre al “dettaglio dei ricavi derivanti dal sito www.beppegrillo.it e correlati”.

Riuscirà la polizia postale a scoprire chi si cela dietro il sito o continuerà la battaglia hackerista per un Movimento Cinque Stelle, a detta loro, più trasparente? Intanto il conto alla rovescia per la prossima pubblicazione è partito: meno cinque giorni, 17 ore e 30 minuti alla prossima pubblicazione!

[foto: www.dagospia.com]

Gianfranco Mingione

Vi consigliamo anche