0 Shares 3 Views
00:00:00
10 Dec

Skype compie 10 anni, ecco come è cambiato dalla prima versione a oggi!

LaRedazione
26 agosto 2013
3 Views

Una delle innovazioni del nostro tempo, di quelle che sono riuscite a intaccare concretamente (in positivo) la nostra quotidianità, ha finalmente compiuto dieci anni. Si tratta di Skype, la creatura di Niklas Zennstrom e Janus Friis che ha messo in contatto milioni di persone in tutto il mondo e che, nel 2003 come oggi, veniva probabilmente sfruttata ampiamente anche dai suoi stessi ideatori, dal momento che la loro società aveva uffici in Lussemburgo, a Londra, Praga, Stoccolma, Tafu e Tallinn. Ipotizzare però fin da subito che una tale invenzione avrebbe potuto avere una tale diffusione mondiale, abbattendo ogni barriera di tariffazione e concorrendo concretamente a rubare il trono alle maggiori compagnie telefoniche, sarebbe stato di certo un’utopia, soprattutto tenendo conto della qualità, ancora scarsa, della connessione internet che l’inizio del nuovo secolo poteva offrire.

In dieci anni è indubbio che siano cambiate tante cose. Nel 2003 Skype non era nient’altro che una delle tante start up, paragonabile alle tante che nell’ultimo anno stanno affiorando in ogni dove. Arrivati al 2013 i numeri e le dimensioni della società sono ben diversi, con ben 280 milioni di utenti registrati. Del suo valore però si resero conto ben presto i grandi colossi, e così già nel 2005 eBay realizzò l’acquisizione, pagando l’incredibile cifra di 2.5 miliardi di dollari. Se questa cifra però sembra pazzesca, farà di certo impallidire quella sborsata da Microsoft nel 2011. La società dell’ex Bill Gates aveva sperato fino all’ultimo istante di rivitalizzare Windows Live Messanger ma, compreso il fallimento del progetto, è scesa sul mercato per acquistare il meglio che potesse offrire, pagando però lo scotto del proprio ritardo con ben 8.5 miliardi di dollari.

Quella che oggi è la caratteristica principale di Skype, la videochiamata, non è stata un’opzione inserita fin da subito, anche perché, come detto, la velocità e la qualità della connessione internet del tempo non avrebbero mai consentito un’operazione del genere, divenuta realtà soltanto nel 2006. Skype però opera con le emozioni umane e con i rapporti, sia privati che lavorativi. Per questo dunque le innovazioni che ha apportato nel tempo sono tutte indirizzate in questo senso, come ad esempio la possibilità di inviare del denaro o di condividere il proprio desktop con una persona dall’altro capo del mondo, mostrando un proprio lavoro in evoluzione o perché no per guardare un film insieme al proprio amore lontano.

Skype ha rivoluzionato il concetto di rapporto a distanza, consentendo a chiunque d’essere con lo sguardo in ogni parte del mondo. In 10 anni i risultati sono stati ottimi, ma di certo questo non è un punto d’arrivo.

Vi consigliamo anche