0 Shares 15 Views
00:00:00
17 Dec

Social network e privacy, un problema poco percepito

dgmag - 20 maggio 2009
20 maggio 2009
15 Views

Lanciano l’allarme gli esperti che si occupano di Internet e social network facendo sapere, in occasione della 2° settimana della sicurezza in rete 2009 dedicata quest’anno a informare e sensibilizzare le persone sull’uso consapevole dei social network, che la gara a chi ha più "amici" può essere molto pericolosa.

Secondo un sondaggio, infatti, solo il 22% degli utenti iscritti ai social netwok conosce bene tutti i contatti presenti nella propria lista di amici, mentre solo il 61% è consapevole della presenza di impostazioni per la privacy che consentono di gestire la visibilità delle foto pubblicate sui social network e questa percentuale scende al 53% se si considerano esclusivamente i minorenni.

La metà dei teenager iscritti ai social network consente ai genitori l’accesso al proprio profilo: il 54% dei ragazzi tra i 10 e i 14 anni ha infatti dichiarato di avere i genitori tra gli amici, percentuale che scende al 41% tra i 15 e i 18 anni.

I genitori, tuttavia, solo in minima parte ne approfittano per monitorare le attività dei propri figli (solo nell’11% dei casi).

Per discutere di questi argomenti, per sensibilizzare adulti e giovani ad un uso responsabile del web e delle informazioni che circolano sulla Rete, nasce il progetto promosso dalla Polizia postale e da alcuni dei maggiori social network come Facebook, MySpace, Netlog, Peoplesound, Skuola.net, Windows Live, Yahoo YouTube e Answer.

Per il secondo anno consecutivo, fino al prossimo 23 maggio, si discuterà su questi temi con consigli e suggerimenti per navigare in modo sicuro e proteggere la propria identità virtuale dai rischi del furto d’identità.

Loading...

Vi consigliamo anche