0 Shares 8 Views
00:00:00
11 Dec

Social network più sicuri, arriva la legge Ue

8 febbraio 2010
8 Views

Facebook si ingrandisce a dismisura e l’Ue inizia a studiare le contromosse per evitare l’anarchia.

Preoccupata per l’utilizzo che ne fanno i più giovani, la Commissione Ue vuole infatti stabilire delle regole che evitino ai minori di non riuscire ad orientarsi all’interno del social network.

Sono quasi 42 milioni gli utenti dei social network in Europa, spiega la Commissione europea in uno studio che sarà pubblicato martedì prossimo, nella giornata dell’Internet più sicuro (Safer Internet Day); di questi la maggior parte sono ragazzi e adolescenti che si iscrivono a Facebook, MySpace o Dailymotion e li utilizzano come mezzi per affermare la propria identità.

Ma se le nuove tecnologie offrono nuove opportunità di espressione personale e creatività, dall’altro possono anche portare a situazioni pericolose e a farne le spese un giorno saranno soprattutto i ragazzi che oggi sfidano le convenzioni e pubblicano di tutto sui loro profili senza paura di opinioni o censure.

Un’idea è nascondere di default i profili dei minorenni e renderli inaccessibili ai motori di ricerca, come ipotizzato da Viviane Reding.

Per ora non si sa nulla di più ma pare ormai certo l’arrivo di regole per evitare che l’anarchia regni sovrana in Facebook e per evitare che a farne le spese siano soprattutto quelli più inconsapevoli, oggi, dei rischi che si corrono.

Vi consigliamo anche