Suonerie per cellulare, multa dell’Antritrust

Sono cinque le società multate dall’Antitrust per pratiche commerciali scorrette nella gestione della vendita di suonerie per cellulari.

Sono Neomobile, Telecom Italia, Vodafone Omnitel, Wind Telecomunicazioni e H3g che hanno  pubblicizzato un abbonamento settimanale per ricevere contenuti multimediali, senza chiarire i costi e le modalità di fruizione dello stesso inclusa la disattivazione.

Nello specifico, la pubblicità denunciata da alcune associazioni di consumatori enfatizzava la gratuità degli sms e la possibilità di ricevere una suoneria gratis omettendo che si trattava di un abbonamento a un servizio di ricezione di contenuti multimediali su base settimanale (4-5 euro ogni settimana), come riportato in una nota di carattere e grafica sproporzionate rispetto al messaggio pubblicitario.

Neomobile sarà così costretta a pagare una sanzione di 115.000 euro, Telecom Italia di 315.000 euro, Vodafone di 285.000 euro Wind di 265.000 euro e H3g di 180.000 euro.

"Il fenomeno delle suonerie genera in Italia un giro d’affari annuo pari a circa 800 milioni di euro", ha spiegato il presidente dell’associazione di consumatori Codacons Carlo Rienzi. "Ma sono troppe le truffe e le pratiche scorrette che caratterizzano questo settore. L’80% dei siti internet specializzati nella vendita di suonerie e prodotti simili non rispetta la normativa europea".

Chissà che non sia la prima delle tante multe da comminare in questo settore troppo poco controllato.