0 Shares 15 Views
00:00:00
13 Dec

TripAdvisor: più guadagni ma tanti utenti e recensioni false…

LaRedazione
10 agosto 2013
15 Views

TripAdvisor: più guadagni grazie al gran numero di utenti attivi, ma anche le recensioni false, e con esse i relativi problemi, iniziano a fioccare. Il popolare sito di valutazione di strutture alberghiere, ristoranti ed altri luoghi deputati al tempo libero, ha fatto registrare negli ultimi tempi un autentico boom di registrazioni, che ha però conseguentemente significato anche una minor capacità di controllo, da parte dei gestori del sito, su chi scrive le recensioni e sulle valutazioni che vengono proposte. Secondo alcuni albergatori della Liguria, che hanno sollevato in prima persona la questione, alcune delle recensioni pubblicate su TripAdvisor sarebbero molto semplicemente false, e scritte per indirizzare in determinate strutture, piuttosto che in altre, la clientela che sempre più frequentemente si affida alle valutazioni sul sito per scegliere il posto in cui trascorrere la propria vacanza, o anche semplicemente il ristorante nel quale passare la serata.

Una situazione complessa che potrebbe in realtà nascondere nel suo sottobosco un mercato di scambio delle valutazioni, con ricompense in denaro da parte di determinate strutture alberghiere non solo per parlar bene dei propri servizi, ma anche per denigrare ad arte la concorrenza, soprattutto quella situata nelle zone limitrofe. D’altronde negli ultimi giorni sui principali mezzi di informazione si è parlato molto del cosiddetto ‘doping informatico’, ovvero di quelle organizzazioni che attraverso internet, tendono a mettere in evidenza in maniera artificiosa determinati servizi. Una forma di pubblicità telematica che passa dalle cosiddette ‘fabbriche di like’, che aumentano artificiosamente i ‘mi piace’ alle pagine di Facebook, e che arriva fino alle recensioni false su TripAdvisor. La denuncia degli albergatori liguri segue quella delle strutture dell’Emilia Romagna, che per prime hanno denunciato le proposte, di aziende ed agenzie che propongono, a pagamento o in cambio di servizi offerti dall’albergo o dal ristorante, fino a cento recensioni positive a favore di chi ha deciso di usufruire del ‘trucco’.

Una forma di attività che va assolutamente contro le regole di TripAdvisor, che garantisce imparzialità e recensioni effettuate esclusivamente da quegli utenti che hanno effettivamente usufruito dei servizi della struttura che vanno a recensire. Gli albergatori liguri e romagnoli invece hanno sottolineato come le recensioni ‘dopate’ siano completamente inventate di sana pianta, e raccontino esperienze mai avvenute da parte di persone che non sono mai state davvero all’interno della struttura. D’altronde per TripAdvisor, come sottolineato, i controlli si fanno sempre più complicati, proprio a causa dell’enorme successo del sito, con oltre settantacinque milioni di recensioni già pubblicate, ma le segnalazioni saranno comunque valutate con la massima cura possibile.

Vi consigliamo anche